Caricamento in corso...
23 ottobre 2012

Un anno senza Sic. Vale: "L'ho sognato, era contento"

print-icon

La rete ricorda Simoncelli, vittima un anno fa di un incidente a Sepang . Tra i vari messaggi anche quello di Valentino: "Ciao Sic, ci manchi". Tanti i pensieri per lui dal mondo dello sport. Coriano lo ricorda in silenzio

"Ho sognato Marco diverse volte quest'anno, mi diceva di essere contento e sorrideva. Mi piace pensare che sia vero". Valentino Rossi ricorda così, ai microfoni di Sky Sport 24, l'amico Marco Simoncelli morto un anno fa sulla pista di Sepang. "Bisogna andare avanti, non si può fare altro. E' passato un anno, la cosa bella è che tutti lo ricordano -prosegue Rossi-. La  prima volta che l'ho visto non sapevo dove sarebbe potuto arrivare come pilota. L'impressione era che non fosse proprio bellissimo, era lungo lungo con le manone, i piedoni e il busto corto, era buffo. Quando ci siamo conosciuti c'era molta differenza d'età, io ne avevo 24 e lui 16. Poi quando si diventa grandi si diventa tutti uguali. Noi siamo diventati più amici nel 2007 quando ha cominciato ad allenarsi con me, me lo sono goduto e sono stato fortunato, ci vedevamo tutti i giorni". "Nel 2010 durante l'infortunato mi veniva a trovare come venivano gli amici più stretti, anche solo per farmi un saluto. Mi è stato vicino in quelle due-tre settimane in cui ero fermo a casa -aggiunge il pilota della Ducati-. Con lui era divertente fare tutto, poi lui era milanista, io interista, c'era un grande sfottò anche su questo". Già questa mattina Valentino aveva salutato l'amico Marco con un messaggio su Twitter: "Dopo un anno quaggiù va avanti tutto come al solito, però senza di te non è più la stessa cosa. Ciao Sic, ci manchi".

L'amico Mattia Pasini - Uno dei suoi più cari amici, Mattia Pasini, ricorda il Sic in un'intervista a Sky Sport24: "Noi eravamo primi nemici in pista e primi amici fuori. Io lo vedevo così. Ricordo quando andavamo a correre con le minimoto, era il nostro parco giochi, era la nostra domenica".

Il ricordo di Alex Del Piero -
"Oggi ci tengo anch'io a ricordare il sorriso di Marco Simoncelli". Alessandro Del Piero ha ricordato  così su Twitter, a un anno dalla scomparsa, il Sic, il pilota di  motociclismo morto sul circuito di Sepang all'età di 24 anni.

Nadal su Twitter - "E' passato già un anno da quando ci ha lasciato il grande Simoncelli. Si sente la sua mancanza in pista, sarà sempre SuperSic!". Lo spagnolo Rafa Nadal, numero 4 del tennis mondiale, dalla sua pagina su Twitter ricorda Marco Simoncelli.

Coriano lo ricorda così - A un anno esatto dalla scomparsa, Coriano si stringe così al suo campione. Discretamente, senza tanto clamore. In piazza Don Minzoni, davanti alla chiesa di Santa Maria Assunta, gli abitanti della cittadina romagnola sfilano davanti alla scalinata divenuta, ormai, l'angolo del Sic. C'è chi sussurra un semplice "ciao Marco", chi - e sono tanti - lascia una piantina, vicino al vaso di orchidee bianche e rose rosse dei '58 Boys', gli amici di sempre. Ai corianesi si affiancano diversi ciclisti, a pedalare sulle colline di Romagna, e motociclisti. Due, bolognesi in sella a una Ktm arancione e a una Ducati rossa, si raccolgono in silenzio, leggono le dediche a Simoncelli lasciate su un drappo bianco e scuotono la testa. Altri scattano qualche foto, fanno un segno di croce e salutano il Sic. Con semplicità e affetto. "Oggi non è previsto nulla di ufficiale - racconta una ragazza di Coriano - i familiari hanno preferito di no: c'è da capirli. Ci sarà una messa stasera alle 21". Chiesta al parroco dai cittadini di Coriano, per salutare ancora una volta il loro Marco.


Tutti i siti Sky