Caricamento in corso...
11 gennaio 2013

Ancora sangue sulla Dakar, morto un motociclista francese

print-icon
tho

Il francese Thomas Bourgin è morto alla Dakar durante una tappa di trasferimento (Getty)

Nuovo dramma nel rally più affascinante e pericoloso del pianeta. Thomas Bourgin è deceduto in un incidente, durante una tappa di trasferimento, scontrandosi con una vettura delle forze dell'ordine al confine tra Cile ed Argentina

Nuovo dramma alla Dakar. Il motociclista francese Thomas Bourgin è deceduto in un incidente durante una tappa di trasferimento nel Nord dell'Argentina. Lo ha reso noto la televisione C5N.

Bourgin è deceduto dopo l'incidente avvenuto oggi, nel trasferimento prima della settima tappa della Dakar. Il pilota, si legge sul sito ufficiale della competizione, si è scontrato con una vettura delle forze dell'ordine cilene al confine tra Cile ed Argentina.

La vittima, Thomas Bourgin, nato 25 anni fa a Saint Etienne, partecipava al rally con una Ktm. Secondo il sito della Dakar, l'incidente è avvenuto alle 8,23 ora locale in Cile nei pressi della posto di frontiera con l'Argentina di Paso de Jama. La moto di Bourgin, diretto alla partenza della prova speciale odierna, si è schiantata contro una autopattuglia della polizia cilena che procedeva in senso opposto. Bourgin, che era 68°in classifica, è stato subito soccorso da medici dello staff del rally, che però non hanno potuto far altro che constatare il decesso, probabilmente immediato in seguito all'impatto.

Risultati settima tappa: Il primo ad arrivare dopo gli 803 km che conducevano da Calama a Salta, dal Cile all Argentina, è l'americano Kurt Caselli (KTM), davanti al cileno Francisco Lopez (KTM). Il francese Olivier Pain (Yamaha) è terzo, ma resta al comando in classifica generale. L'ottava tappa di sabato porterà la carovana della Dakar a Tucuman, sempre in Argentina (247 km di collegamento  e 491 km di prove speciali).

Tutti i siti Sky