Caricamento in corso...
19 agosto 2013

Baby Marquez, professione talento predestinato

print-icon

A 20 anni appena, il talento spagnolo della MotoGp entra di diritto nell'esclusivo club dei fuoriclasse precoci. Come Alonso, Vettel, Phelps, Bolt, la lituana Meilutyte, Nadal, Messi o il nostro Manassero. Un piccoletto diventato grande in fretta

La sensazione è diventata certezza curva dopo curva, impresa dopo impresa. Perché campioni si diventa, ma in alcuni - rarissimi - casi, si nasce. Predestinati, la categoria è esclusiva. E a 20 anni appena Marc Marquez, appartiene già al club. Non si diventa per caso il più giovane vincitore di una gara di MotoGp. Primato che potrebbe già non essere più il suo maggior merito, se davvero toglierà a Stoner il record di più precoce campione del mondo in MotoGp.

Talenti che forse non gradiscono l'aggettivo emergente, che con loro invecchia in fretta. Come Alonso, campione del mondo a 24 anni, ma rimasto il più giovane di sempre solo finché in pista non è apparso un altro fenomeno come Vettel, che ha abbassato il record a 21 anni.

A soli 19, Phelps ha provato ad abbattere il record di Spitz, 7 medaglie in una sola olimpiade. Ad Atene si è accontentato - si fa per dire - solo di 6, diventate 8 4 anni dopo a pechino. L'olimpiade d'esordio di Bolt, che il suo battesimo lo festeggiò con tre ori e il record sui 100 abbassato a 9,69. Ma si può essere ancora più precoci, come ha dimostrato la lituana Meilutyte, oro nei 100 rana a Londra ad appena 15 anni, praticamente ancora una bambina.

Stessa età dell'inglese Thomas Daley, campione del mondo nei tuffi da 10 metri a roma nel 2009, e a 18 già medaglia di bronzo a Londra. O Nadal, a 16 anni già tra i primi 100 del mondo, e capace di vincere un Roland Garros a 19 anni, la stessa età del Sampras trionfatore al suo primo Us Open. E alla lista possiamo aggiungere con orgoglio tutto italiano Manassero, a 17 anni il più giovane vincitore di un torneo dello European tour. E nobilitare la lista con Messi, in gol nella Liga a soli 17 anni, e Pallone d'oro a 22. Un altro piccoletto come Marquez, diventato subito grande. Un grande.

Tutti i siti Sky