Caricamento in corso...
30 novembre 2013

Tragedia al Sic Day: Romboni muore travolto in pista

print-icon

Il pilota italiano, 44 anni, ha perso la vita dopo l'incidente avvenuto durante le prove del Sic Supermoto Day, evento in ricordo di Simoncelli. Romboni ha perso il controllo della moto ed è stato poi travolto da un altro pilota. L'evento è stato sospeso

Doriano Romboni, 44 anni, è morto dopo l'incidente avvenuto durante le prove del Sic Supermoto Day a Latina, evento organizzato in ricordo di Marco Simoncelli. Il pilota è stato subito sottoposto a un delicato intervento chirurgico per rimuovere il vasto ematoma alla testa ma non ce l'ha fatta.

La dinamica dell'incidente -
Romboni ha perso il controllo della moto in prossimità di una curva, ha attraversato la pista rimanendo attaccato al mezzo ed è stato poi travolto da un altro pilota, Gianluca Vizziello: è questa, secondo quanto si apprende, la dinamica dell'incidente che è avvenuto poco prima delle 14, mentre erano in corso, presso il circuito Sagittario, lungo la Pontina, le prove dell'evento. Romboni è stato subito soccorso e rianimato sul posto prima di essere trasportato in eliambulanza all'ospedale Santa Maria Goretti di Latina. Le sue condizioni sono apparse subito gravissime.

L'evento non sarà sospeso, poi il dietrofront - In un primo momento la manifestazione benefica dedicata a Marco Simoncelli, nonostante l'incidente in cui nel pomeriggio è morto Doriano Romboni durante le seconde prove ufficiali, non era stata sospesa. In serata, invece, è arrivato il contrordine e la Federazione motociclistica ha deciso di annullare la manifestazione Sic Supermoto Day. "Dopo il tragico incidente costato la vita al nostro Doriano Romboni - ha dichiarato il n.1 Fmi Paolo Sesti - l'annullamento della manifestazione è un doveroso atto in segno di lutto e di rispetto per Doriano e la sua famiglia, alla quale siamo vicini nel dolore di questo momento. Con Doriano perdiamo un generoso pilota, una persona di assoluto valore e un grande tecnico amato e apprezzato da tutto l'ambiente internazionale".

Lo sfogo di Alessia Polita - "Io mi chiedo... Con quale spirito, con quale umanità si può continuare una manifestazione dopo quanto accaduto. Oggi più che mai capisco, che noi siamo e saremo sempre burattini che cadono, che muoiono, che si feriscono... Ma non importa a nessuno. L'importante è che il burattinaio fa cassa". E' il durissimo commento, affidato alla sua pagina Facebook, di Alessia Polita, la 27enne motociclista marchigiana rimasta paralizzata dopo un grave incidente in moto lo scorso 15 giugno. La Polita ha così commentato la decisione di non sospendere il SicDay, la manifestazione benefica organizzata a Latina dalla Fondazione Marco Simoncelli, dopo la morte in pista di Doriano Romboni. "Non c'è più rispetto di niente è nessuno - ha poi aggiunto lei stessa nei commenti al suo post - E noi piloti siamo i primi c... . A schiaffi vi prenderei uno per uno". I soldi per la fondazione "sono già stati raccolti con le prevendite. Possono bastare. Non c'è nessuna scusa. Non c'è nessuna motivazione valida per far continuare questo evento.

Chi era Doriano Romboni - La sua prima vittoria la ottenne nel Gp di Germania del 1990. Doriano Romboni era un pilota di lungo corso: ha partecipato a cinque gran premi nella stagione 1989 nella classe 125 con la scuderia Honda, ad undici gran premi della stagione 1990 nella stessa classe sempre con Honda, a 12 gran premi della stagione 1991 nella classe 250 con Honda, alla stagione 1992 con la stessa classe con Honda, ad undici gran premi nella stagione 1993, a 13 nel 1994, a 8 nel 1996 sempre con Honda. Poi il cambio nel 1996 classe 500 con l'Aprilia e a 13, stessa stagione 1997 nella stessa classe sempre con l'Aprilia per poi passare nel 1998 sempre con la 500 con la Muz Weber.  Dal 1999 al 2004 è passato al campionato mondiale Superbike disputando in totale 12 gare senza raggiungere mai il podio. Nel 2003 dopo uno stop di 3 anni, Romboni è tornato alle corse con il team Giesse Racing che lo schiera nel campionato Italiano Superbike, nel 2004 con lo stesso team oltre al campionato italiano prende parte anche a due prove del campionato mondiale Superbike. Dal 2012 era il nuovo direttore sportivo del team Puccetti Racing Kawasaki. Romboni era nato a Lerici l'8 dicembre 1968, avrebbe compiuto 45 anni tra pochi giorni.

Tutti i siti Sky