Caricamento in corso...
05 gennaio 2014

Dakar, si parte. Si sgrana un Rosario di emozioni

print-icon
dak

Il via alla Dakar 2014 tra ali di folla a Rosario, Argentina

Via in Argentina alla corsa di endurance più famosa nel mondo. Ai nastri di partenza sono 440 i mezzi suddivisi come sempre in varie categorie, e 720 i piloti. Oltre 9 mila chilometri da Rosario a Valparaiso in Cile con un breve passaggio in Bolivia

Un vero bagno di folla per il via della 36ma edizione della Dakar, la corsa di endurance più famosa nel mondo. Ai nastri di partenza sono 440 i mezzi suddivisi come sempre in varie categorie, e 720 i piloti. A Rosario, città di 1,2 milioni di abitanti costruita su una rive del Rio Parana, l'entusiasmo è alle stelle. Il villaggio e il podio della partenza del rally sono collocati in pieno centro, sulla piazza della Bandiera, a pochi passi dal luogo dove fu issata per la prima volta il 27 febbraio 1812 la bandiera argentina.

Per questa edizione della Dakar la priorità degli organizzatori resta la sicurezza. Sono circa 22 mila uomini delle forze dell'ordine che seguiranno costantemente la carovana per tutte le tredici tappe. Una cinquantina le nazionalità rappresentate durante il massacrante raid. La parte preponderante è francese con 124 iscritti (17,29 per cento del totale), seguiti dagli olandesi con 98 (13,67%), argentini con 90 (12,55%), spagnoli con 41 (5,72%) e cileni con 36 (5,02%). La gara vera e propria non inizierà prima della tappa di Cordoba, dopo un trasferimento di 405 chilometri, con una prova speciale di 180 km fino a San Luis, a ovest di Rosario.

I primi a muoversi sono i piloti delle moto e dei quad, seguiti dalle auto e infine dai camion. Davanti a tutti il francese Cyril Despres, il vincitore della scorsa edizione delle moto, a scattare per primo nelle auto invece un altro francese, Stephane Peterhansel. I due transalpini - Despres in sella alla Yamaha e l'illustre connazionale su una Mini - sono i favoriti anche di questa Dakar. Peterhansel è un vero mito della Dakar: è primatista di successi sia tra le moto (5) sia tra le auto (4). Considerando anche l'attuale il transalpino ha preso parte a 25 Dakar, incluse le ultime 20 di fila.

Sarà al solito una corsa di durata a eliminazione, con tanti colpi di scena, incidenti e imprevisti sempre dietro l'angolo lungo gli oltre 9 mila chilometri da Rosario a Valparaiso in Cile con un breve passaggio in Bolivia. Per l'Italia 14 gli iscritti in moto (più un sanmarinese), due in quad, otto in auto (4 vetture) e sei in camion (ripartiti su tre mezzi). Le speranze maggiori nelle moto con Alessandro Botturi (l'ultima vittoria di Fabrizio Meoni risale al 2002) e nei camion con il team Iveco.


OFFICIAL TEASER DAKAR 2014 di Dakar

Tutti i siti Sky