Caricamento in corso...
22 luglio 2015

Il gomito non gli dà pace, stop forzato per Cairoli

print-icon
cai

Tony Cairoli esce di scena: problemi di calcificazione al gomito lo costringono a fermarsi

Un ritardo di calcificazione dopo la frattura al gomito costringe il protagonista del Mondiale di motocross a fermarsi per minimo due GP. "Gli infortuni fanno parte dello sport. Cercherò di recuperare quanto prima", dichiara Tony

In seguito all'ultimo consulto medico effettuato in Belgio, con lo specialista dottor. Claes, l'otto volte Campione del Mondo di Motocross Antonio Cairoli ha deciso di sospendere la propria attività agonistica. Dalle ultime indagini diagnostiche, la frattura al gomito subita nella gara di Maggiora sta mostrando un preoccupante ritardo di calcificazione, probabilmente a causa della prosecuzione dell'attività sportiva (il siciliano ha corso i tre Gran Premi successivi al GP d'Italia).
Tony: "Recupererò quanto prima" - "Non è certo stato divertente correre con un infortunio e non poter lottare per la vittoria, anche se ci ho provato lo stesso – le parole di Antonio Cairoli – ma mi dispiace di più dovermi fermare. Purtroppo gli infortuni fanno parte del nostro sport e non possiamo farci niente. Cercherò di recuperare quanto prima".

De Carli: La salute prima di tutto
- "Antonio ha un coraggio ed una determinazione impressionanti, vorrebbe sempre correre" spiega Claudio De Carli, Team Manager MXGP, "Alcune situazioni potrebbero incidere negativamente sul suo futuro, ma viene prima di tutto la salute del pilota. Il gomito potrebbe anche aver bisogno di una piccola operazione, se non risponderà positivamente ad un periodo di stop. Al momento è impossibile valutare i tempi per un ritorno in sella di Tony, ma credo di poter escludere che possa partecipare ai prossimi due GP".

Tutti i siti Sky