Caricamento in corso...
09 gennaio 2016

Tragedia alla Dakar, morto uno spettatore investito da un'auto

print-icon
loe

Sebastian Loeb e Daniel Elena si sono ripresi la testa della Dakar (Getty)

Un 63enne è stato investito e ucciso all'82° chilometro della settima tappa Uyuni (Bolivia)-Salta (Argentina) dalla vettura di Lionel Baud. Sebastian Loeb si riprende la testa della classifica ma la corsa la vince Carlos Sainz. Tra le moto, il francese Meo vince una frazione accorciata a causa delle brutte condizioni atmosferiche

Dopo l’incidente nel prologo: una macchina era uscita fuoristrada provocando 13 feriti tra gli spettatori, nuova tragedia alla Dakar. Un uomo di 63 anni è stato investito e ucciso nel corso della settima tappa della corsa per auto, moto, camion e quad che si sta svolgendo in Sudamerica. L'incidente al km 82 della Uyuni (Bolivia) – Salta (Argentina) , quando la corsa si trovava ancora in territorio boliviano. E’ stata la macchina numero 409 guidata da Lionel Baud a colpire l’uomo che si trovava sul percorso della tappa.


"Arrivato sul posto, il servizio medico dell’organizzazione non ha potuto sfortunatamente che constatare il decesso del 63enne", ha spiegato la direzione di corsa. Avvisate dall’organizzazione, le autorità boliviane rappresentate dal pubblico ministero, si sono recate sul posto con un elicottero dell’organizzazione per determinare la dinamica


Vince Saiz, Loeb di nuovo in testa - Il decesso fa passare in secondo piano la gara delle auto. Dopo essere stato spodestato dalla testa della classifica generale da Stéphane Peterhansel, Sebastian Loeb (Peugeot) la vetta se l’è ripresa nella gara vinta dal compagno di squadra Carlos Sainz. Il nove volte campione del mondo è stato preceduto al traguardo di 38 secondi dallo spagnolo che ha vinto la sesta corsa dall’inizio della competizione.


Moto - Il francese Antoine Meo ha vinto la frazione nelle moto al termine di una speciale accorciata per le condizioni meteorologiche. Secondo l'argentino della Honda, Kevin Benavides a 1’ e 53’’. Terzo il portoghese Paulo Goncanves della Honda: 12’e 57’’di ritardo ma ha ricevuto un abbuono per aver aiutato un altro corridone vittima di una frattura al femore. Non ha preso il via Joan Barreda. Domenica 10 giorno di riposo della corsa.

Tutti i siti Sky