Caricamento in corso...
16 ottobre 2016

SBK, Davies si aggiudica Gara2 del GP di Spagna

print-icon
SBK

A Jerez, con la Ducati, ripete la cavalcata solitaria di sabato e domina davanti a Rea e Sykes, divisi da 48 punti in classifica. Hayden quarto ad un soffio dalle Kawasaki. Decimo Savadori con l'Aprilia e 13° Giugliano con la seconda Ducati Superbike ufficiale

A Jerez anche in gara 2 Chaz Davies conferma la sua superiorità e quella della Ducati e ripete la cavalcata solitaria di gara 1 andando a vincere con largo margine sui due piloti Kawasaki, che si scambiano le posizioni rispetto a sabato. Il secondo posto però non basta a Jonathan Rea, al quale ora mancano solo due punti per vincere il suo secondo titolo mondiale. Se ieri Davies aveva aspettato tre giri ad andare in testa oggi, conscio della sua forza, ha preso subito il comando ed in pochi giri ha chiuso i conti con i suoi avversari.

Alle sue spalle Tom Sykes ha cercato per dieci giri di stare davanti a Rea, ma il nordirlandese aveva un passo superiore e lo ha messo a frutto, conquistando il secondo gradino del podio.

Sembrava un finale scontato, ma a mettere il sale sulla coda alle Kawasaki ci ha pensato Hayden. L’americano della Honda negli ultimi giri ha girato più forte delle verdone e probabilmente, se ci fosse stato un altro giro a disposizione le avrebbe superate, visto che ha poi chiuso a soli sette decimi da Sykes.

Quinto posto per Sylvain Guintoli, autore di una bella gara e con tempi sul giro costantemente veloci, ha preceduto Michael VdMark. Solo undicesimo alla fine del primo giro, l’olandesino è stato autore di una bella rimonta, ma avrebbe dovuto partire meglio per stare con il suo più esperto compagno di squadra.

Alex Lowes conclude la gara al settimo posto e la notizia non è che abbia ottenuto la settima posizione, ma che abbia portato a termine la gara. Jordi Torres dà il massimo, ma non riesce ad andare oltre l’ottavo posto. Molto bella la gara di Anthony West che porta in nona posizione la Kawasaki privata di Pedercini.

Chiude la top ten Lorenzo Savadori che ha badato soprattutto a non cadere più che a superare i suoi avversari. Non ce l’ha fatta invece Alex De Angelis, scivolato sena conseguenze nel quarto giro. Il giro precedente era caduto anche Leon Camier, anche lui alle prese con la mancanza di grip di questa pista.

Giugliano parte bene, ma il dolore alla spalla gli impedisce di guidare come vorrebbe e Davide è bravo e stoico ad arrivare alla bandiera a scacchi e a portare a casa tre punticini. Chiude in zona punti anche Vizziello, quindicesimo, che precede Luca Scassa.  Oltre ai già citati Camier e De Angelis, sono caduti anche Sebestyen e Al Sulaiti, mentre si è dovuto ritirare per problemi tecnici lo sfortunato Xavi Fores con la Ducati del team Barni Racing. 

Powered by moto.it

 

Tutti i siti Sky