Caricamento in corso...
30 novembre 2013

Nba, Beli trascina gli Spurs. Ko i Knicks di Bargnani

print-icon
bel

Archiviata la sconfitta con i Thunder, i texani vanno a vincere in casa dei Magic. L'ennesima buona prova del Mago, invece, non basta a New York per evitare l'ottava sconfitta di fila: a Denver finisce 97-95

Marco Belinelli e i San Antonio Spurs tornano a volare. Archiviata la sconfitta con i Thunder, nonostante la prima assenza stagionale di Parker per un problema alla caviglia, i texani vanno a vincere in casa dei Magic per 109-91. Il 'Beli' gioca quasi 27' entrando dalla panchina e chiude con 19 punti (6/8 dal campo con 4/4 dalla lunga distanza e 3/3 dalla lunetta), due rimbalzi, due assist, una palla rubata e due perse. La guardia azzurra, fra i migliori assieme al solito Duncan (19 punti e 9 rimbalzi), ha anche il merito - sul 41-40 a 5'41" dalla fine del primo tempo - di infilare la tripla che apre il parziale di 17-0 che di fatto chiude la gara. L'ennesima buona prova di Andrea Bargnani, invece, non basta ai New York Knicks per evitare l'ottavo ko di fila (peggior striscia della franchigia dal febbraio 2010) a Denver: 97-95 il finale.

Il Mago, impiegato come centro, va a referto con 22 punti (6/9 da due, 1/2 da tre, 7/8 ai liberi), 5 rimbalzi, 2 assist, una palla recuperata e una persa. Meglio di lui solo Anthony (27 punti) che pero' fallisce il tiro che poteva valere i supplementari.
I Nuggets, aspettando ancora il rientro di Danilo Gallinari, si godono Lawson (22 punti), Foye (17 punti) e Hickson (13 punti e 11 rimbalzi).

Gigi Datome solo spettatore nella sconfitta interna di Detroit contro i Lakers per 106-102. Nei Pistons si salvano Stuckey (22 punti), Jennings (19 punti) e Smith (8 punti, 19 rimbalzi e 8 assist), i gialloviola ringraziano Johnson (27 punti), Williams (20 pt) e Gasol (13 punti e 12 rimbalzi).

Nelle altre gare della notte, nona vittoria di fila per Miami (90-83 su Toronto) con 27 punti di James e 22 di Wade mentre Westbrook (34 punti) regala a Oklahoma City il successo su Golden State per 113-112 con una spettacolare tripla a 0"1 dalla sirena. Doppia doppia per Durant (25 punti e 13 rimbalzi), per i Warriors 32 punti e 11 rimbalzi di Curry. I Nets perdono anche contro Houston (114-95), i Clippers - privi di Paul - vengono trascinati da Crawford (31 punti) al successo all'overtime sui Kings. Non si ferma la corsa di Indiana: battuti i Wizards e vittoria numero 15 in 16 uscite

Video

Tutti i siti Sky