Caricamento in corso...
15 febbraio 2014

Nba, Drummond trascina il Team Hill: Webber ko 142-136

print-icon
dru

Andre Drummond è stato eletto MVP della Rising Stars Challenge all'All Star Game 2014 (Getty)

A New Orleans, con 30 punti e 25 rimbalzi, l'ala-centro dei Detroit Pistons, mvp della sfida che ha aperto l'All Star Weekend, ha dato un enorme contributo al successo del Team Hill sul Team Webber, a cui non sono bastati i 36 punti di Tim Hardaway jr

Andre Drummond è stato il protagonista della prima giornata dell'All Star Weekend Nba. Allo "Smoothie King Center" di New Orleans, il giocatore dei Detroit Pistons è stato premiato come miglior giocatore (Mvp) della "Rising Stars Challenge", la sfida riservata a rookie e sophomore (ovvero i giovani al primo e al secondo anno dell'Nba), che ha dato il via, questa notte, alla grande kermesse della pallacanestro targata Usa. Firmando 30 punti e 25 rimbalzi, Drummond ha propiziato la vittoria del team guidato da Grant Hill, che ha sconfitto per 142-136 quello diretto da Chris Webber.

Questa notte è in programma la seconda giornata, con la sfida sui tiri dalla distanza (da 3 punti) e con la attesissima gara delle schiacciate. Nel "Foot Locker Three Point Contest" (la gara dei tiri da tre punti) in scena anche l'azzurro Marco Belinelli, autore di un'ottima prima parte di stagione con i suoi San Antonio Spurs. Il clou della manifestazione è fissato, infine, per domenica notte, con il 63esimo All-Star Game, il match che pone di fronte i migliori giocatori della Eastern Conference a quelli più bravi della Western Conference.

Video

Tutti i siti Sky