Caricamento in corso...
18 marzo 2014

I Nuggets bloccano i Clippers. Durant non si ferma più

print-icon
cha

I Denver Nuggets hanno fermato i Los Angeles Clippers (Getty)

Nella notte Nba Denver stoppa la marcia di Chris Paul e compagni 110-100. La stella dei Thunder, che va oltre il muro dei 25 punti ormai da 32 partite consecutive, trascina Oklahoma al successo sui Bulls, a cui non bastano i 16 punti di Gibson

Denver ferma la marcia dei Clippers nella regular season Nba. I Nuggets (30-37), virtualmente fuori dalla lotta per i playoff nella Western Conference, s'impongono davanti al proprio pubblico per 110-100 interrompendo così una striscia di 11 vittorie di fila dei californiani (48-21), sempre terzi. Denver capitalizza le doppie doppie di J.J. Hickson (21 punti e 11 rimbalzi) e Kenneth Faried (18 punti e 16 rimbalzi).

Ty Lawson mette a referto 19 punti e si rivela prezioso soprattutto nell'ultimo quarto, in cui contribuisce con 8 punti a un parziale di 14-2 a favore dei Nuggets. Ai Clippers, che anche l'anno scorso furono fermati da Denver dopo una striscia record di 17 vittorie di fila, non bastano i 29 punti di Chris Paul e la doppia doppia di Blake Griffin (26 punti e 12 rimbalzi). Sorridono i Thunder (49-18), che si godono un super Kevin Durant e stendono i Bulls per  97-85. Alla United Center Arena di Chicago l'ala piccola di Oklahoma chiude con 35 punti, 12 rimbalzi e 5 assist e trascina ancora una  volta i suoi al successo.

Durant va oltre il muro dei 25 punti ormai da 32 partite consecutive ed è secondo solo a Michael Jordan, che nella stagione 1986-87 superò la soglia per ben 40 gare di fila. La stella dei Thunder è ben supportata da Russell Westbrook (17 punti, 9 rimbalzi e 9 assist). Ai Bulls (37-30), che chiudono con un modesto 34,5% al  tiro, non basta la discreta produzione di Taj Gibson (16 punti) in una serata in cui Joakim Noah (9 punti, 12 rimbalzi e 9 assist) accende la luce a intermittenza.

Video

Tutti i siti Sky