Caricamento in corso...
26 marzo 2014

Nowitzki più forte di Durant, i Lakers affondano i Knicks

print-icon
now

Dirk Nowitzki è stato il grande protagonista del successo dei Mavericks sui Thunder (Getty)

Grande vittoria nella notte Nba per Dallas che piega all'overtime Oklahoma 128-119 grazie alla meravigliosa prova del tedesco. Ai Thunder non bastano i 43 punti di Kevin. New York cade a Los Angeles. Sorridono anche Cavaliers e Magics

Grande vittoria nella notte Nba per Dallas che affonda all'overtime Oklahoma, seconda forza della Eastern Conference. A regalare il successo ai Mavericks 128-119  sul parquet amico dell'American Airlines Center Dirk Nowitzki autore di 7 punti nell'overtime conclusosi 17-8 per i padroni di casa. Decisivo dunque il tedesco Nowitzki, 'Wunderkind' ha messo a referto 32 punti, 10 rimbalzi, 6 assist e 5 palle rubate, una bella inversione di rotta dopo la prestazione sottotono contro i Nets in cui ha racimolato 10 punti.

Nella serata di Nowitzki passa quasi in secondo piano il punteggio mostruoso messo a segno per gli Oklahoma City Thunder da Kevin Durant: 43 punti per lui con 5 rimbalzi e 6 assist. Per l'ala piccola di Oklahoma si tratta del 36esimo match consecutivo chiuso sopra i 25 punti, la striscia più lunga dopo quella del mostro sacro  Nba Michael Jordan, 40 gare con 25 punti o più registrata nella stagione 1986-87.

Tornando al successo di Dallas, la sfida è rimasta sul filo di  lana per tutto l'incontro, dopo l'intervallo lungo Oklahoma conduceva 60-59, vantaggio incrementato nel terzo quarto chiuso 89-84 ma poi pareggiato dai Mavericks nell'ultimo tempo chiuso 27-22. Per Dalla  (43-29) bene anche lo spagnolo José Calderon autore di 6 triple e 22 punti, 17 punti per Monta Ellis. Per Oklahoma (52-19) Russell Westbrook ha messo a segno 23 punti, 13 per Derek Fisher.

Successo rotondo, 127-96, allo Staples Center dei LA Lakers sui New York Knicks, la franchigia di casa, dopo aver superato la boa dell'intervallo lungo avanti 50-42, nel terzo tempo ha messo il turbo con un pesantissimo parziale di 51-31 decisivo per il risultato finale. Sugli scudi per i californiani (29-42) Xavier Henry con i suoi 22 punti, bene in fase realizzativa anche Nick Young autore di 5 triple e 20 punti. New York (29-42), al secondo ko consecutivo dopo 8 successi di fila, si consola con i 29 punti del solito Carmelo Anthony. Per i Knicks uno stop che relega la franchigia della Grande Mela sempre più nelle retrovie della Eastern Conference.

Successo per i Cleveland Cavaliers 102-100 contro i Toronto Raptors. I migliori sotto canestro della formazione guidata da Mike  Brown (28-44) sono Dion Waiters, 24 punti, e Luol Deng con 19. Per i  Raptors (39-31) 22 punti di Kyle Lowry. Bene gli Orlando Magic (20-52) che pongono fine alla striscia di 9 risultati negativi consecutivi battendo 95-85 i Portland Trail Blazers (45-27). Determinanti i canestri di Tobias Harris, 25 punti e 11 rimbalzi e Nik Vucevic, 22 punti e 10 rimbalzi. Il migliore degli ospiti, al terzo ko consecutivo, è Robin Lopez con 20 punti e 13 rimbalzi.

Video

Tutti i siti Sky