Caricamento in corso...
22 aprile 2014

Playoff Nba, Memphis pareggia i conti con Oklahoma

print-icon
nba

Westbrook (a destra) schiaccia contrastato da Zach Randolph dei Memphis

Piegati all'overtime i Thunder per 111-105. Parità, 1-1, anche nell'altra sfida tutta californiana dei playoff disputata nella notte Nba allo Staples Center tra Los Angeles Clippers e Golden State Warriors. Tutto facile per i padroni di casa (138-98)

Torna in parità la sfida playoff tra Oklahoma City e Memphis dopo il successo in trasferta dei Grizzlies che alla Chesapeake Energy Arena piegano all'overtime i Thunder 111-105. Tra le due franchigie della Western Conference adesso il bilancio è 1-1. Decisivo Zach Randolph che all'overtime, dopo uno score di 99-99, mette a segno 8 dei suoi 25 punti in partita. Con questo risultato Memphis, settima nella stagione regolare, pareggia la sconfitta 100-86 di sabato in gara 1, la prossima sfida giovedì a Memphis.

A brillare per i Grizzlies anche Mike Conley autore di una doppia doppia con 19 punti a referto e 12 assist, 16 i punti messi a segno da Marc Gasol e Courtney Lee. Tornano a casa  con le ossa rotte i Thunder che perdono nonostante la prestazione  maiuscola del solito Kevin Durant, 36 punti e 11 rimbalzi per lui,  bene anche Russell Westbrook, 29 punti, 8 assist e 7 rimbalzi. Buona prova, sotto il profilo dei nervi, di Memphis brava a reagire dopo la doccia fredda nell'ultimo tempo quando, avanti 98-93 si è vista raggiungere sul finale dalla formazione di casa grazie al buon momento della coppia Durant-Westbrook. All'overtime partono bene i padroni di casa che tengono testa agli ospiti fino al 105-105 salvo poi lasciare campo  libero a Memphis che mettono la freccia e chiudono avanti di 6 punti.

Parità, 1-1, anche nell'altra sfida dei playoff disputata nella notte Nba allo Staples Center tra Los Angeles Clippers e Golden State Warriors. Tutto facile per i padroni di casa, terzi nella regular season della Western Conference, che chiudono con un rotondo 138-98. Avanti 31-20 dopo il primo quarto i Clippers arrivano all'intervallo lungo con un vantaggio di 36 punti, 67-41, vantaggio che aumenta fino al +40 finale. Sugli scudi Blake Griffin che termina l'incontro facendo registrare il suo miglior score in carriera nei playoff, 35 punti e 6 rimbalzi. Per quanto riguarda invece i Golden State Warriors, sesti dopo la stagione regolare, il migliore è Stephen Curry, 24 punti. Il  prossimo appuntamento giovedi per gara 3 a Oakland.

Video

Tutti i siti Sky