Caricamento in corso...
23 aprile 2014

Playoff Nba: Indiana pareggia. I Wizards allungano sui Bulls

print-icon
vog

Coach Frank Vogel si congratula con Paul George per la sua ottima prova contro gli Hawks (Getty)

I Pacers, trascinati da Paul George piegano gli Hawks. 1-1 anche tra Toronto e Brooklyn: i Raptors superano nella notte i Nets 100-95. A Chicago, Washington vince la seconda gara in trasferta e si porta sul 2-0

Dopo la sconfitta in gara uno per 101-93, gli Indiana Pacers si ricordano di essere i leader della Eastern Conference e pareggiano i conti contro Atlanta 101-85. Alla Bankers Life Fieldhouse, importante prova di Paul George (27 punti e 10 rimbalzi per lui), dell’argentino Luis Scola (20 punti) e di George Hill (15). Nulla da fare gli Hawks: migliori Paul Millsap (19 punti) e Jeff Teague (14). “Abbiamo recuperato l’intensità di gioco, la principale differenza rispetto alla scorsa gara. Adesso dobbiamo tornare ai livelli di novembre, dicembre”, ha detto a fine gara George. Prossima gara ad Atlanta dove i Pacers non hanno una grande tradizione.

Allungano i Washington Wizards contro i Chicago Bulls sempre in trasferta, come in gara uno. Grazie al successo di misura 101-99 sui “tori” il risultato è ora sul 2-0 ai Bulls. Decisivo nella vittoria degli ospiti Bradley Beal  (26 punti) e il pivot brasiliano Nene (17). Il risultato dei Wizards, non presente ai playoff negli ultimi sei anni, era difficile da pronosticare alla vigilia. E ora ci sarà la possibilità di allungare ancora: il prossimo incontro è previsto sul parquet di Washington. "Abbiamo due vittorie all'attivo ma ce ne servono quattro, non  c'è nulla di definitivo. Dovremo giocare con maggior intensità e  determinazione", ha detto a fine gara il tecnico dei Wizards, Randy Wittman. Decisivo per il successo a Chicago l'ultimo quarto dove la formazione  ospite ha rimontato uno svantaggio di 6 punti negli ultimi 2 minuti e  47 secondi per poi vincere all'overtime con un parziale di 10-8; a pesare i due tiri liberi sbagliati da Kirk Hinrich nel finale. 

Nell’ultima gara giocata nella notte i Toronto Raptors  hanno pareggiato i conti contro Brooklyn superando i Nets 100-95. Uomo partita DeMar DeRozan, 30 punti per lui di cui 17, pesantissimi,  nell'ultimo quarto decisivo per la rimonta. "E' il mio lavoro, devo essere decisivo nei momenti importanti", ha detto il giocatore  dei Raptors a fine gara.

Video

Tutti i siti Sky