Caricamento in corso...
29 ottobre 2014

Beli e San Antonio, buona la prima. Lakers, Bryant non basta

print-icon
bel

Marco Belinelli, 15 punti all'esordio contro i Dallas Mavericks (Getty)

La Nba torna in campo con le prime sfide della stagione. Esordio più che positivo per l'italiano autore di 15 punti nella vittoria degli Spurs 101-100 sui Dallas Mavericks. Allo Staples Center vince Huston nonostante i 19 punti di Kobe al rientro

La festa degli anelli (è il simbolo del vincitore del campionato Nba, ndr) e debutto con vittoria ma soffertissima per i campioni in carica. Si apre la stagione Nba e gli Spurs iniziano il loro cammino con un successo di misura (101-100) sui Dallas Mavericks. In Italia è la notte di Marco Belinelli che nel pre-partita riceve l'anello di campione 2014, poi insieme ai suoi compagni, e sotto la guida di Gregg Popovich e di Ettore Messina (da quest'anno nello staff tecnico di San Antonio) dà il via alle danze, in un appassionante derby texano.

Partita difficile che i campioni Nba vincono all'ultimo respiro con Parsons che sbaglia l'ultima palla, l'ultimo tiro che invece avrebbe dato il successo a Dallas. Ottima la prestazione del "Beli" che gioca 30 minuti e 45 secondi e mette a referto 15 punti, 2 rimbalzi e 3 assist. Ne fa 23 Tony Parker, in doppia cifra anche Ginobili (20), Duncan (14) e Green (13). Ai Mavericks non bastano i 26 punti di Monta Ellis, i 18 di Nowitzki e i 17 di Harris per evitare il ko.

Altre due partite nella notte con i Lakers che, allo Staples Center di Los Angeles, perdono contro gli Houston Rockets che si impongono 108-90 nonostante il rientro di Kobe Bryant (19 punti). La brutta notizia per i Lakers è il grave infortunio di Julius Randle, per lui frattura della tibia e stagione già finita. Tra i Rockets sugli scudi James Harden che mette a referto 32 punti. Nell'altra gara i New Orleans Pelicans battono 101-84 gli Orlando Magic trascinati dai 26 punti di Anthony Davis.

Video

Tutti i siti Sky