Caricamento in corso...
19 novembre 2014

Bryant nel regno della Nba: superata quota 32mila punti

print-icon
bry

Kobe Bryant show: è sempre lui il n.1 dei Lakers, l'ultima conferma arriva dalla vittoria contro Atlanta (Foto Getty)

Black Mamba come Michael Jordan, Karl Malone e Kareem Abdul Jabbar: la guarda dei Lakers prende per mano il quintetto nella vittoria in trasferta contro gli Hawks, raggiungendo gli uomini dei record. In casa non steccano Bucks e Jazz

I Lakers tornano a respirare grazie al loro padrone: sul parquet di Atlanta passano 114-109 cancellando almeno in parte la batosta di domenica contro i Golden State, spinti dai 28 punti, 3 assist e 4 rimbalzi di Kobe Bryant. Una festa doppia, per lui, che chiude la serata con il titolo di quarto giocatore a superare quota 32mila punti in Nba entrando nell'esclusivo club con Michael Jordan (32.292), Karl Malone (36.928) and Kareem Abdul Jabbar (38.387).
"Significa molto per me -spiega Bryant, che ha ora nel mirino Jordan-. Non posso pensare al lavoro fatto in questi 19 anni per ottenere questo traguardo. Sono orgoglioso di aver ottenuto tutto questo".
Per i Lakers è un successo del gruppo che cancella in parte la batosta di domenica 136-115 contro Golden State.
Tra gli altri match spiccano Alec Burks ed Enes Kanter, decisivi per la vittoria dei Jazz sui Thunder, Anthony Davis e Ryan Anderson, carte vincenti per i Pelicans. Battuta d'arresto davanti al proprio pubblico per Sacramento, nonostante i 24 punti di DeMarcus Cousins.

Tutti i risultati

Atlanta Hawks-Los Angeles Lakers 109-114
Milwaukee Bucks-New York Knick 117-113
Utah Jazz-Oklahoma City Thunder 98-81
Sacramento Kings-New Orleans Pelicans 100-106

Video

Tutti i siti Sky