Caricamento in corso...
13 dicembre 2014

San Antonio si arrende ai Lakers. Kobe, record rinviato

print-icon
kob

22 punti, 9 assist e 5 rimbalzi per Kobe Bryant nella sfida vinta contro San Antonio (Getty)

Los Angeles si impone in casa degli Spurs per 112-110. Kobe Bryant si ferma a 22 punti e deve rimandare l'appuntamento con il sorpasso a Michael Jordan, al terzo posto della classifica all time dei marcatori Nba

Un solo italiano in campo nella notte Nba. Con Bargnani sempre fuori per infortunio e Gigi Datome che è rimasto fuori nel match che i Pistons hanno vinto contro i Phoenix Suns, riflettori puntati su Marco Belinelli. La guardia ex Bologna gioca 20 minuti e 17 secondi nella sfida che gli Spurs hanno perso in casa contro i Lakers, mettendo a referto 9 punti e 2 rimbalzi. Los Angeles si impone per 112-110 all'overtime con Nick Young che ne mette 29, 7 in più di Kobe Bryant che si ferma a 22 (per lui anche 9 assist e 5 rimbalzi) e deve rimandare l'appuntamento con il sorpasso a Michael Jordan, al terzo posto della classifica all time dei marcatori Nba.
In doppia cifra anche Boozer (14), Lin (14), Hill (14) e Johnson (13). Tim Duncan e Danny Green i migliori per San Antonio con 19 punti a testa, ne fa 18 Ginobili, 16 Joseph.

Video

Tutti i siti Sky