Caricamento in corso...
01 gennaio 2015

Durant, botti di fine anno. Knicks ko ma torna Bargnani

print-icon
bar

Andrea Bargnani al tiro. Il ritorno dopo un anno travagliato e pieno di infortuni (Getty)

L'ala trascina gli Oklahoma City Thunder nella vittoria al fotofinish con i Phoenix Suns (137-134) con 44 punti. Dopo un anno di infortuni, il Mago torna ma non basta ai New York Knicks. Belinelli ne fa 10 e gli Spurs piegano New Orleans 95-93

Marco Belinelli segna 10 punti e San Antonio chiude l'anno con una vittoria al fotofinish. Andrea Bargnani torna finalmente sul parquet dopo un anno passato ai box per infortunio. Sono solo alcune delle emozioni della notte di San Silvestro della Nba. Gli Spurs battono i New Orleans Pelicans per 95-93 all'overtime, centrando il primo successo ai supplementari dopo 4 sconfitte incassate nel mese di dicembre. I detentori del titolo Nba devono ringraziare l'eterno Manu Ginobili: è lui a firmare la vittoria in rimonta con 7 punti nel prolungamento. I texani, privi degli acciaccati Tony Parker e Kawhi Leonard, possono contare sulla consueta 'doppia doppia' di Tim Duncan (16 punti e 10 rimbalzi). Il lungo ha il merito di determinare, allo scadere dei 48 regolamentari, il canestro della parità. Belinelli parte dalla panchina ma segna 10 punti con 4/8 al tiro (0/2 da 3 punti), cattura 2 rimbalzi, serve lo stesso numero di assist e ruba altrettanti palloni. A New Orleans non basta il talento di Anthony Davis (21 punti e 12 rimbalzi).

Super Durant - Nell'ultima serata dell'anno, il premio virtuale di Mvp va senza dubbio a Kevin Durant, che trascina gli Oklahoma City Thunder al rocambolesco 137-134 sui Phoenix Suns all'overtime. L'ala, al rientro dopo lo stop per un problema alla caviglia destra, dà spettacolo con 44 punti, 10 rimbalzi e 7 assist. Oklahoma City se la cava nonostante l'harakiri di Russell Westbrook: la guardia è protagonista di una partenza lanciata e segna 20 punti  prima di farsi espellere nel finale del primo tempo.

Il ritorno di Bargnani –
Con nove punti in venti minuti Andrea Bargnani, finalmente, debutta nella stagione 2014-2015. Il lungo dei New York Knicks, dopo aver superato una lunga serie di infortuni, per la prima volta mette piede sul parquet dopo quasi un anno da  spettatore. L'esordio dell'azzurro è una delle pochissime note liete per New York. Bargnani, fermo da febbraio 2014, chiude con 4/11 al tiro e cattura 4 rimbalzi. I Knicks vengono travolti per 99-78 sul campo dei Los Angeles Clippers e incassano la nona sconfitta consecutiva in un'annata sempre più nera. I californiani  archiviano la pratica con 6 uomini in doppia cifra (JJ Redick top  scorer con 20 punti). Il team della Grande Mela, invece, affonda  nonostante i 19 punti di Carmelo Anthony. "Sono arrugginito, ovviamente. Ero fermo da 12 mesi, un periodo davvero lungo. Non ci vorrà molto per ritrovare il ritmo, devo sfruttare ogni occasione per allenarmi e lavorare", ha detto Bargnani negli spogliatoi.

Video

Tutti i siti Sky