Caricamento in corso...
10 gennaio 2015

Warriors ai piedi di Thompson, si rivede Oklahoma

print-icon
war

Klay Thompson padrone a Oakland, dove si rende protagonista della vittoria dei Warriors contro Cleveland (Foto Getty)

I Cavaliers vengono fermati a Oakland, regno di Thompson, protagonista assoluto della serata. Vittoria interna anche per Thunder e Spurs, rispettivamente contro Utah e Phoenix. 4 punti per Belinelli

Alla Oracle Arena non si passa: Golden State è una garanzia in casa, dove grazie ai 24 punti di Klay Thompson e alla doppia doppia di Stephen Curry (23 punti e 10 assist) contro Cleveland festeggia la 13.a vittoria interna consecutiva. Ai Cavs, ancora senza LeBron James, non bastano i 27 punti di J.R. Smith per evitare la sconfitta. Atlanta ferma Detroit nella settima vittoria di fila (un record per la franchigia), soffrono ma lasciano il parquet con il sorriso i campioni di San Antonio, che all'AT&T Center stendono Phoenix 100-95. Non incide Marco Belinelli, che parte nel quintetto e mette a referto 4 punti, 3 rimbalzi e un assist in 23 minuti. Il duello fra play Wall-Rose caratterizza Washington-Chicago, ma alla fine la spuntano i Wizards. Solidarietà anche sul parquet: durante la fase di riscaldamento il francese Kevin Seraphin ha indossato una t-shirt nera con la scritta "Je Suis Charlie".
Tutti i risultati
Indiana Pacers-Boston Celtics 107-103
Brooklyn Nets-Philadelphia 76ers 88-90
Detroit Pistons-Atlanta Hawks 103-106
New Orleans Pelicans-Memphis Grizzlies 106-95
Oklahoma City Thunder-Utah Jazz 99-94
Washington Wizards-Chicago Bulls 102-86
Milwaukee Bucks-Minnesota Timberwolves 98-84
San Antonio Spurs-Phoenix Suns 100-95
Sacramento Kings-Denver Nuggets 108-118
Golden State Warriors-Cleveland Cavaliers 112-94
Los Angeles Lakers-Orlando Magic 101-84

Video

Tutti i siti Sky