Caricamento in corso...
30 gennaio 2015

Denver naufraga a Memphis. Gallinari segna ma non basta

print-icon
gal

Danilo Gallinari ala dei Denver Nuggets e nazionale italiano

Una straordinaria prova difensiva permette di superare Denver nella notte 99-69. Ottava sconfitta nelle ultime 9 gare. Gallinari ha chiuso a quota 8 in 14 minuti, uscendo dalla panchina. Orgoglio Lakers, i Chicago Bulls ko

I Denver Nuggets (19-28) escono  umiliati dal FedeEx Forumdi Memphis, dove vengono battuti per 99-69 dai Grizzlies (34-12). Per la squadra di coach Brian Shaw non è stata serata sin dal primo quarto di gioco chiuso sotto di 15 punti e con solo 11  punti a referto. Solo 14 minuti sul parquet per Danilo Gallinari che  gioca una buona prova andando a referto con 8 punti e 3 rimbalzi. Tra  i Grizzlies, secondo miglior record della Western Conference, scesi in campo senza il loro play-maker titolare Mike Conley, ottima prova  corale con 6 giocatori in doppia cifra e Zach Randolph, che firma una  prova da 15 punti e 17 rimbalzi,in particolare evidenza.

Prova d'orgoglio dei Los Angeles Lakers (13-34)sconfiggono dopo due tempi supplementari i Chicago Bulls (30-18), sul parquet amico dello Staples Center, con il punteggio di 123-118. Per la franchigia californiana sugli scudi Jordan Hill (26 punti e 12 rimbalzi)e Wayne Ellington (23 punti). "Giocando come abbiamo fatto stasera possiamo  sorprendere molte grandi squadre,non solo Chicago", ha affermato Hill a caldo dopo il match.

Dopo l'importante vittoria della Oracle Arena sui Golden State Warriors prova sotto tono da parte dei Bulls, sotto per quasi tutto l'incontro e incapaci di mettere a segno la zampata  vincente nell'overtime, malgrado le buone prestazioni di Jimmy Butler (35 punti e 7 rimbalzi) e Pau Gasol (20 punti, 10 rimbalzi e 6  assist).

Vittoria in trasferta dei Milwaukee Bucks (24-22) sul  campo degli Orlando Magic (15-34) per 115-100. La franchigia del Wisconsin domina in lungo e in largo sin dalle prime battute dell'incontro grazie a un'ottima prova di squadra con 7 uomini in doppia cifra e Jerryd Bayless top scorer a quota 19. Ai Magic non  bastano un Victor Oladipo da 21 punti e la doppia doppia da 17 punti e 14 rimbalzi di Nikola Vucevic.

Infine successo casalingo degli Indiana Pacers (16-31) sui derelitti  New York Knicks (9-38) per 103-82. A trascinare i Pacers, Rodney Stuckey (22 punti) e Roy Hibbert (18 punti e 10 rimbalzi). Per il team di Derek Fisher 18 punti di Carmelo Anthony e 17 di Lou Amundson.


Video

Tutti i siti Sky