Caricamento in corso...
16 marzo 2015

Gallinari trascina Denver. Bene Belinelli, nuovo ko Bargnani

print-icon
gal

Gallinari mette a segno 17 punti con 6/15 dal campo (2/8 dalla lunga distanza) e 3/3 dalla lunetta, oltre a 4 rimbalzi e 4 assist (foto getty)

L'ala azzurra realizza 17 punti nel successo dei Nuggets a New Orleans per 118-111 dopo due overtime. Il Beli ne mette 13 in 21' e San Antonio vince 123-97 contro Minnesota. Ai Knicks non bastano i 18 punti del Mago: New York perde contro Phoenix 89-102

Danilo Gallinari protagonista nella vittoria di Denver a New Orleans per 118-111 dopo due overtime. Per l’ex Olimpia Milano oltre 42' di gioco, 17 punti con 6/15 dal campo (2/8 dalla lunga distanza) e 3/3 dalla lunetta, oltre a 4 rimbalzi, 4 assist e una palla persa. I migliori dei Nuggets però sono Faried (20 punti e 10 rimbalzi) e Barton (25 punti), mentre ai Pelicans non bastano le doppie doppie di Davis (36 punti e 14 rimbalzi) e Evans (25 punti e 10 assist).
Super Bargnani, Belinelli ok - Sorride anche Marco Belinelli, che brilla nel successo di San Antonio su Minnesota per 123-97. Coach Popovich gli concede 21' e la guardia azzurra lo ringrazia con 13 punti (2/4 da due, 3/6 da tre), ma da segnalare anche due palle perse. Top-scorer degli Spurs è Leonard con 15 punti, per i Timberwolves 19 punti di Martin e 18 di Lavine. Meglio di Gallinari e Belinelli fa Andrea Bargnani, ma ancora una volta i Knicks incassano una sconfitta, stavolta per mano di Phoenix (102-89). Il Mago chiude con 18 punti (6/15 al tiro con 2/6 da due, oltre a 4/5 ai liberi) in 36'31", collezionando anche un rimbalzo, tre assist e tre palle perse. Bene anche Shved (18 punti), fra i Suns sfiora la tripla doppia Bledsoe (21 punti, 11 assist e 9 rimbalzi). “Non abbiamo giocato una brutta partita - commenta Bargnani - Avremmo potuto fare un po’ meglio in difesa, ma abbiamo sbagliato qualche tiro di troppo”.
Harden inarrestabile - Nelle altre gare delle notte, nonostante le assenze Atlanta passa allo Staples Center contro i Lakers trascinata da Schroder (24 punti e 10 assist). Cleveland ringrazia Irving (33 punti), Smith (25 punti) e James (21 punti e 13 assist) per il successo su Orlando (123-108), mentre il solito Harden (34 punti) fa la differenza a favore di Houston contro i Clippers (100-98). Un Westbrook da 36 punti, 11 rimbalzi e 6 assist è decisivo nella vittoria dei Thunder su Chicago. Tutti i risultati della notte Nba
San Antonio Spurs-Minnesota Timberwolves 123-97
Toronto Raptors-Portland Trail Blazers 97-113
Phoenix Suns-New York Knicks 102-89
Los Angeles Lakers-Atlanta Hawks 86-91
Oklahoma City Thunder-Chicago Bulls 109-100
Los Angeles Clippers-Houston Rockets 98-100
New Orleans Pelicans-Denver Nuggets 111-118
Orlando Magic-Cleveland Cavaliers 108-123

Video

Tutti i siti Sky