Caricamento in corso...
25 marzo 2015

Belinelli non brilla, Spurs ko a Dallas. Festa Golden State

print-icon
cur

Con 33 punti e 10 assist, Steph Curry ha trascinato Golden State nel 122-108 su Portland (Getty)

Soli 7 punti e 4 assist in 19 minuti per l'azzurro e San Antonio è sconfitta 101-94 dai Mavs. Steph Curry trascina i Warriors (33 punti e 10 assist) nella vittoria su Portland per 122-108 e al primo titolo della Pacific Division da 39 anni

Quella di Dallas non è una serata brillante per Marco Belinelli, e San Antonio perde 101-94. I Mavs si riscattano dopo due sconfitte di fila, in una gara di grande importanza in chiave playoff. Il successo è griffato da Monta Ellis, che eguaglia il suo season-high da 38 punti (14/21 da due, 4/6 da tre, 4/4 tiri liberi) e fa dimenticare la serataccia di Phoenix con una prestazione da leader soprattutto nella ripresa, in cui mette a referto 23 punti.

Al successo di Dallas contribuisce anche Dirk Nowitzki con una doppia  doppia da 15 punti e 13 rimbalzi. Agli Spurs invece non bastano i 19 punti e 9 rimbalzi di Kawhi Leonard per evitare una sconfitta  particolarmente dolorosa: i campioni Nba restano sesti a Ovest con un  record di 44 partite vinte e 26 perse, ma Dallas si avvicina pericolosamente. Contro i Mavs non brilla nemmeno l'azzurro Marco Belinelli, che chiude con un modesto bottino di 7 punti, 4 rimbalzi e 1 assist in 19 minuti.

Continua invece la marcia di Golden State, che dopo essersi già assicurata il pass per i playoff festeggia anche il primo titolo nella Pacific Division in 39 anni. La squadra con il miglior record di tutta la lega supera per 122-108 Portland allungando così la striscia vincente a sette partite. Sugli scudi il solito Stephen Curry con 33 punti e 10 assist e Andre Iguodala con un season-high da 21 punti. Portland deve fare a meno degli infortunati LaMarcus Aldridge e Nicolas Batum e non capitalizza la buona prestazione di Damian Lillard (6 triple per un bottino complessivo di 29 punti).

Sorride Oklahoma City dopo la vittoria per 127-117 contro i Los Angeles Lakers firmata da Russell Westbrook. Il top scorer Nba chiude con 27 punti e 11 assist e guida i Thunder  alla quarta vittoria di fila. Alla festa partecipa anche Enes Kanter con una doppia doppia da 25 punti e 16 rimbalzi. I gialloviola, penultimi a Ovest, incassano la decima sconfitta nelle ultime 12 gare  nonostante il career-high di Jordan Clarkson (30 punti).

Video

Tutti i siti Sky