Caricamento in corso...
02 aprile 2015

Spurs ai play-off, Belinelli ok. Per Houston grande Harden

print-icon
har

James Harden degli Houston Rockets a canestro contro i Sacramento Kings

Male gli altri italiani, Andrea Bargnani e Danilo Gallinari. Per i Rockets protagonista assoluto della partita vinta sui Kings è stato James Harden, che ha messo a segno 51 punti, il suo massimo in carriera, con un clamoroso 8 su 9 nel tiro da tre

L'obiettivo minimo della stagione è già in cassaforte per i campioni in carica. San Antonio vince in casa di Orlando 103-91 e gli Spurs di Marco Belinelli centrano i play-off per la 18esima stagione consecutiva. Coach Popovich dà grande spazio al "Beli" che gioca 30 minuti e mette a referto 12 punti, 4 rimbalzi e 3 assist. In doppia cifra anche Baynes, Ginobili, Diaw e Leonard, mentre per i Magic ne fanno 24 Victor Oladipo e 18 Tobias Harris.

Nella notte Nba in campo anche le altre tre squadre degli italiani, ma Gigi Datome resta in panchina e non partecipa al successo di Boston che batte 100-87 Indiana Pacers. I migliori tra i Celtics sono Zeller e Olynyk con 19 punti, dall'altra parte ne fa 21 George Hill. Giocano ma perdono gli altri due italiani in campo: Andrea Bargnani e Danilo Gallinari. Il primo prova a trascinare i Knicks al Madison Square Garden, ma alla fine New York deve arrendersi per 100-98 nel derby con i Brooklyn Nets. Il "Mago" gioca oltre 27 minuti e mette a referto 22 punti e 5 rimbalzi.

In doppia cifra anche Early, Galloway, Ledo e Acy. Niente da fare contro Brooklyn dove Deron Williams fa 26 punti, mentre si ferma a 18 Book Lopez. Sconfitta anche per i Nuggets di Danilo Gallinari. Denver perde 98-84 contro gli Utah Jazz. Il "Gallo" gioca 25 minuti e fa registrare al suo attivo 8 punti, 3 rimbalzi e 2 assist. Il migliore della sua squadra è Kenneth Faried con 19 punti, ne fanno 15 Ty Lawson e 13 Wil Barton. Italiani a parte, il grande protagonista della notte Nba è James Harden che nel successo degli Houston Rockets sui Sacramento Kings (115-111), mette a referto ben 51 punti facendo registrare il nuovo record personale. Alla grande il "Barba", ma dall'altra parte è ottima anche la prestazione di DeMarcus Cousins, i suoi 24 punti, 21 rimbalzi e 10 assist, però, non bastano ai Kings per evitare la sconfitta.

Video

Tutti i siti Sky