Caricamento in corso...
01 gennaio 2016

Harden si inchina ai Warriors, Westbrook trascina Oklahoma

print-icon
har

Livingston prova a contrastare Harden (foto getty)

Golden State torna a vincere nonostante l'assenza di Curry per infortunio: Houston battuta con un super Thompson, inutili i 30 punti del "Barba". I Thunder chiudono il 2015 alla grande superando i Suns 110-106. Detroit travolge Minnesota 115-90. I Pelicans crollano in casa 89-95 contro i Clippers

Golden State si rialza a Capodanno e vince anche senza la sua stella, Stephen Curry, lasciato a riposo per un problema alla gamba sinistra. L'Mvp 2015 ha comunque seguito i compagni nella trasferta di Houston che i Warriors hanno superato brillantemente grazie a uno strepitoso Klay Thompson, autore di 38 punti. Dall'altra parte ottima prova di Dwight Howard, 21 punti e 13 rimbalzi, ma lui e James Harden, 30 punti, non sono riusciti a fermare i campioni che hanno fatto il break decisivo nel terzo quarto e hanno tenuto nell'ultimo periodo: Golden State trionfa 114-110.

Westbrook inarrestabile - Oklahoma City chiude alla grande il 2015. I Thunder vincono contro Phoenix 110-106 trascinati dalla solita coppia Westbrook-Durant. Straripante soprattutto il primo, già in versione playoff, che chiude con 36 punti e 12 assist. Suns non irresistibili in difesa e nella circolazione del pallone, ma Westbrook è davvero scatenato. Prova a tenergli testa Warren che arriva a 29 punti, ma i Thunder volano anche grazie a Kevin Durant che si attiva negli ultimi due quarti e chiude con 23 punti. Thunder al 3° posto nella Western Confernce alle spalle soltanto di Golden State e San Antonio.

Tutti i risultati della notte Nba
Indiana Pacers-Milwaukee Bucks 116-120
Detroit  Pistons-Minnesota Timberwolves 115-90
Houston Rockets-Golden State  Warriors 110-114
New Orleans Pelicans-Los Angeles Clippers 89-95
Oklahoma City Thunder-Phoenix Suns 110-106
Utah Jazz-Portland Trail  Blazers 109-96

 

Video

Tutti i siti Sky