Caricamento in corso...
03 febbraio 2016

Super Bryant rilancia i Lakers, Celtics ok: 97-89 ai Knicks

print-icon
kob

Altra prova superlativa di Kobe Bryant: 38 punti sui Timberwolves (Getty)

Con 38 punti (di cui 7 triple), il Black Mamba trascina Los Angeles alla vittoria sui Minnesota Timberwolves: interrotta la striscia di 10 sconfitte consecutive dei gialloviola. Boston piega New York e mantiene il quarto posto nella Eastern Conference

Allo Staples Center Kobe Bryant aggiunge un'altra perla alla sua incredibile carriera: il Black Mamba, 38 anni, segna 38 punti con 7 triple nel successo 119-115 dei Los Angeles Lakers sui Minnesota Timberwolves interrompendo la striscia di 10 sconfitte dei gialloviola. Kobe è stato ovviamente decisivo e ha firmato i canestri più importanti nel finale: vanificati i 30 punti di Wiggins e i 10 con 15 assist di Rubio per i Twolves. Bryant, che non segnava così tanto dal marzo 2008, è il più anziano da Karl Malone nel 2003 a firmare una prova da almeno 35 punti, 5 rimbalzi e 5 assist.

Match spettacolare tra New York e Boston, una sfida-classico da sempre. I Celtics l’hanno spuntata per 97 a 89. Top scorer dei suoi Isaiah Thomas che ha chiuso con 20 punti e 8 assist, ma ha avuto bisogno, soprattutto nel 2^ tempo, dei migliori Crowder, Zeller e Turner, trascinatori dell'11-0 di parziale a cavallo tra la fine del terzo e l'inizio dell'ultimo quarto. Break decisivo che ha spezzato le gambe ai Knicks che, nei momenti di difficoltà, non hanno trovato il giusto aiuto né da Anthony, né da Porzingis e Afflalo. I Boston Celtics mantengono così il quarto posto nella Eastern Conference.

 

I risultati della notte:
New York Knicks-Boston-Celtics 89-97
Houston Rockets-Miami Heat 115-102
Phoenix Suns-Toronto Raptors 97-104
Portland Trail Blazers-Milwaukee Bucks 107-95
Los Angeles Lakers-Minnesota Timberwolves 119-115.
 

Video

Tutti i siti Sky