Caricamento in corso...
10 febbraio 2016

Picchia il magazziniere, i Clippers sospendono Griffin per 4 partite

print-icon
gri

Blake Griffin, ala grande dei Los Angeles Clippers (foto getty)

Il 23enne statunitense è stato punito dalla propria società per una rissa con Matias Testi, membro dello staff, verificatasi all'esterno di un ristorante lo scorso 23 gennaio. Il proprietatio della squadra di Los Angeles assicura: "Blake si è pentito e ha chiesto scusa, noi saremo al suo fianco"

I Los Angeles Clippers hanno sospeso una delle loro stelle, Blake Griffin, per quattro partite per il suo ruolo in un alterco con il magazziniere Matias Testi il mese  scorso. I due hanno litigato all'interno e all'esterno di un  ristorante il 23 gennaio, con Griffin che lo ha picchiato e si è infortunato a una mano, mentre Testi è stato medicato per le ferite al viso. I Clippers hanno anche deciso di trattenere il salario relativo a una partita in più, oltre alle quattro di sospensione, per le lesioni provocate, e donare circa 860mila dollari in beneficenza  per i giovani svantaggiati di Los Angeles. Lo comunica la società con una nota sul proprio sito ufficiale.

La reazione della società - Il proprietario dei Clippers Steve Ballmer e presidente della Basketball Operations Doc Rivers in una nota ha spiegato: "Abbiamo  messo in chiaro che questo comportamento non ha posto nell'organizzazione dei Clippers. Blake si è pentito e ha chiesto scusa per le sue azioni. È un membro importante della nostra famiglia e noi saremo al suo fianco. Ha capito che le azioni hanno conseguenze e non vede l'ora di mettersi al lavoro con i compagni. Per i Clippers è giunto il momento di andare oltre questa vicenda".

Video

Tutti i siti Sky