Caricamento in corso...
17 maggio 2016

Colpo Oklahoma, espugnato il parquet dei Warriors

print-icon
wes

Inizia con una sorpresa la finale di Conference ad Ovest. I Thunder battono Golden State: finisce 108-102 per Westbrook e compagni. Ai detentori dell'anello non bastano 26 punti di Curry

Inizia con una sorpresa la finale di Conference ad Ovest con Oklahoma City che batte in casa i detentori dell'anello di Golden State. I Thunder vincono in California per 108-102 confermando l'ottimo momento di forma, certificato dal 4-2 nelle semifinali contro San Antonio e inanellando la terza vittoria consecutiva lontano da casa.

Eppure i Warriors, che hanno chiuso con 26 punti di Curry (con 10 rimbalzi e 7 assist), 25 di Thompson e 23 di Green erano avanti nel punteggio, ma nel secondo tempo si sono fatti rimontare quando erano avanti di 14 punti. Protagonista della rincorsa che ha fruttato la vittoria per Oklahoma è stato soprattutto Westbrook, autore di 24 punti nel secondo tempo (27 in totale e 12 assist) e di Kevin Durant, alla fine a referto con 26 punti. Gara 2 è in programma mercoledì, ancora alla Oracle Arena.
 

Video

Tutti i siti Sky