Caricamento in corso...
07 luglio 2016

Miami, finisce un'era: Wade lascia, va a Chicago

print-icon

Dopo 13 anni, la guardia lascia gli Heat: andrà a giocare nella squadra della sua città. Con i Bulls un contratto biennale da 47 milioni di dollari: "Non ho mai dimenticato da dove sono venuto", ha detto il 34enne

Dopo il passaggio di Kevin Durant a Golden State, un’altra clamorosa notizia di mercato in Nba. Dopo 13 anni Dwyane Wade lascia i Miami Heat e passa ai Bulls, per giocare nella "sua" Chicago. Il 34enne, soprannominato "Flash", divorzia dal team della Florida in maniera burrascosa e vola nella grande città dell'Illinois, dove lo attende un contratto biennale da circa 47 milioni di dollari, con la possibilità di tornare sul mercato la prossima estate.

La lettera - "Non ho mai dimenticato da dove sono venuto - ha scritto Wade in una lettera alla Associated Press - e sono onorato di poter giocare per la squadra che ha ispirato la mia passione per il gioco". Considerato una delle migliori guardie tiratrici della Nba, Wade nella stagione 2015-2016 chiusa a 19 punti di media (saliti a 21,4 nei playoff giocati da protagonista) in 30,5 minuti a gara ha dimostrato di avere ancora dei numeri e di aver superato i problemi alle ginocchia che l'avevano condizionato nelle ultime stagioni.


Torna Ray Allen? Intanto, sul web e sulla stampa statunitense, prende corpo la suggestiva ipotesi di un ritorno al basket del 41enne Ray Allen. Candyman considerato miglior tiratore da tre nella storia della Nba (2.973 le triple messe a segno), è fermo dal 2014. Per lui si parla di contatti con Cavs, Clippers, Spurs e Warriors.
 

Video

Tutti i siti Sky