Caricamento in corso...
22 marzo 2010

I Giochi sono finiti: sette medaglie all'Italia

print-icon
del

Gianmaria Dal Maistro sul podio con la sua guida Tommaso Balasso: l'atleta ha vinto l'argento nella supercombinata e il bronzo in gigante e slalom

A dare l’unico titolo a cinque cerchi alle Paralimpiadi è stata ieri Francesca Porcellato, vincendo la sprint di un chilometro sitting. L'italia è decima nel medagliere anche grazie ai podi di Dal Maistro, Corradini e Masiello. IL VIDEO E LA GALLERY

LO SPECIALE SULLE PARALIMPIADI

GUARDA GLI HIGHLIGHTS DELLE OLIMPIADI


Il sipario è calato anche sull’edizione dei Giochi Paralimpici di Vancouver 2010, che nella cerimonia di chiusura ha passato il testimone a Sochi, la località balneare russa che ospiterà le Olimpiadi Invernali del 2014 e che si è presentata al mondo paralimpico con uno spettacolo di luci e musica applauditissima da atleti e sportivi che ha preceduto il classico show dei fuochi d’artificio. Si sono spenti i bracieri di Vancouver e Whistler, simboli di una Paralimpiade che ha visto il successo nel medagliere della Germania con 13 ori, 5 argenti e 6 bronzi davanti alla Russia (12, 16, 10) e a i padroni di casa del Canada (10, 5, 4), ancora protagonisti dopo l’exploit senza precedenti di qualche settimana fa.

E l'Italia? E' decima, con sette medaglie complessive (una in meno di Torino 2006), un oro, tre argenti e tre bronzi, un bottino decisamente più sostanzioso dei colleghi azzurri olimpici. A dare l’unico titolo a cinque cerchi alle Paralimpiadi è stata ieri Francesca Porcellato, la 38enne di Castelfranco Veneto che si è imposta nella sprint di un chilometro sitting davanti all’ucraina Olena Iurkovska e alla bielorussa Liudmila Vauckhok. Per la Porcellato, portabandiera azzurra a Pechino e all’ottava paralimpiade della carriera (sei estive e due invernali), si tratta dell’undicesima medaglia olimpica della carriera dopo le cinque di Seul ‘88, le singole di Barcellona ‘92 e Sydney 2000 e le tre di Atene 2004.

Gli altri podi azzurri sono stati centrati dal portabandiera di Vancouver Gianmaria Dal Maistro, argento nella supercombinata e bronzo in gigante e slalom, da Melania Corradini, argento un superG, e da Enzo Masiello, argento nella 10 Km e bronzo nella 15. Insomma, per l'Italia è andata anche meglio delle previsioni, visto che il presidente del Cip Luca Pancalli puntava a eguagliare le cinque medaglie degli olimpici. Ma il risultato di questi dieci giorni di Paralimpiadi va oltre il medagliere: mai come stavolta la copertura televisiva ha fatto vivere dieci giorni di gare intense che serviranno ad avvicinare allo sport un numero sempre maggiore di persone diversamente abili.


Guarda anche
Paralimpiadi, ancora Dal Maistro: supercombinata d'argento
Paralimpiadi, Melania Corradini è d'argento. Gli highlights
Sci alpino, Dal Maistro porta un altro bronzo all'Italia
Paralimpiadi, 10 km di fondo: Masiello d'argento. Highlights
Paralimpiadi, primo acuto azzurro: Masiello vince il bronzo

Tutti i siti Sky