Caricamento in corso...
11 settembre 2016

Atletica, argento Caironi. Nuoto, tris di medaglie

print-icon
cai

La portabandiera azzurra Martina Caironi vince l'argento nel salto in lungo (foto getty)

Sale a otto medaglie il bottino della spedizione italiana dopo la terza giornata delle Paralimpiadi di Rio. La portabandiera azzurra arriva seconda nel salto in lungo, stesso risultato della Camellini nei 400 metri

Sale a otto medaglie il bottino della spedizione italiana alle Paralimpiadi di Rio dopo i risultati della notte che hanno portato un argento e due bronzi nel nuoto e un altro argento nell'atletica leggera. A conquistare la prima medaglia nell'atletica leggera è stata la portabandiera azzurra, Martina Caironi, salita sul secondo gradino del podio della gara di salto in lungo con la misura 4.66, nuovo primato italiano. L'oro è andato alla tedesca Vanessa Low, che ha fissato il nuovo record del mondo a 4.93. Il bronzo è andato alla cubana Malu Iser Perez.

Argento alla Camellini
- Nella piscina dell'Aquatics Center di Rio Cecilia Camellini ha portato a casa l'argento, quinto totale dell'Italia, nei 400 metri di categoria S11. L'emiliana, con il tempo di 5'16"36 è giunta al traguardo con 1"28 di ritardo dalla trionfatrice della prova, l'olandese Bruisma. Due bronzi sono stati conquistati da Giulia Ghiretti, nella finale dei 50 farfalla S5, e da Vincenzo Boni, nei 50 dorso S3. L'atleta delle Fiamme Oro, entrata in finale col quarto tempo, è riuscita a risalire un'altra posizione per ottenere il primo podio della sua carriera in una Paralimpiade e ora sogna il bis nei 100 rana SB4 di domani. Il napoletano non ha tradito le aspettative e si è messo al collo anche lui un bronzo (46"67), centrando la prima medaglia all'esordio paralimpico dopo appena due anni di attività agonistica di alto livello.

Tutti i siti Sky