Caricamento in corso...
17 settembre 2016

Caduta fatale, morto l'iraniano Golbarnezhad

print-icon
bah

Il ciclista iraniano è deceduto in seguito alle conseguenze di una rovinosa caduta

Il corridore 48enne è deceduto in seguito alle conseguenze della caduta nella prova su strada di ciclismo ai Giochi Paralimpici di Rio. L'iraniano era scivolato durante la discesa di Grumari battendo violentemente la testa. Le sue condizioni erano apparse subito gravi

Lutto alle Paralimpiadi di Rio de Janeiro. Il ciclista iraniano Bahman Golbarnezhad, 48 anni, è morto oggi dopo essere caduto nel corso della prova di ciclismo su strada classe C-45, la stessa in cui l'azzurro Tarlao ha conquistato la medaglia di bronzo. Lo ha reso noto il comitato internazionale paralimpico.

Nella zona di Recreio dos Bandeirantes, Bahman è caduto durante la discesa di Grumari e andando a terra ha battuto con violenza la testa su una pietra. Immediatamente soccorso, vista la gravità della situazione e' stato caricato su un'ambulanza diretta verso un ospedale di Barra da Tijuca ma durante il tragitto ha avuto un arrestato cardiaco ed e' morto prima di arrivare nella struttura dove avrebbe dovuto essere ricoverato.

Bahman era sposato con una giocatrice della nazionale paralimpica di basket, e lascia due figli. Aveva partecipato anche alla prova in linea delle Paralimpiadi di Londra 2012, arrivando 23°. Al villaggio atleti di Rio c'è stata una cerimonia per commemorarlo.

Tutti i siti Sky