Caricamento in corso...
10 febbraio 2015

Sindrome del colon irritabile: vincila in 7 mosse

print-icon
ali

Getty Images

Rappresenta la seconda causa di assenza dall'ufficio dopo l'influenza, ne soffre un italiano su cinque e le donne sono tra le più colpite, complice un'alimentazione poco sana e uno stile di vita frenetico. Ecco come fare fronte a questo disturbo

Uno stile di vita frenetico, alimentazione non sempre corretta e alcuni pericolosi vizi come fumo e sedentarietà. Sono queste alcune tra le principali cause della Sindrome del Colon Irritabile. Si tratta di una disfunzione cronica, che si manifesta con dolore e/o fastidio addominale, accompagnato spesso da stitichezza.

Secondo l’Associazione Italiana Gastrointerologi e Endoscopisti Digestivi Ospedalieri (AIGO) ne soffre un italiano su cinque e, nell’80% dei casi ad essere colpite sono le donne. Dati spesso sottostimati, perché molti disturbi non sempre portano ad una diagnosi certa. La malattia non è ereditaria né contagiosa, tuttavia può compromettere seriamente la qualità della vita influenzando le attività quotidiane o il comportamento, per questi motivi è la seconda causa di assenza dal luogo di lavoro dopo l’influenza.

Le 7 regole d'oro - Per risolvere il disturbo alla radice è importante cambiare il proprio stile di vita e i comportamenti alimentari. Ecco sette consigli per stare alla larga dal disturbo:

1. Svolgere tutti i giorni attività fisica: aiuta a rilassare l’intestino, oltre ad esercitare un fondamentale effetto anti-stress.

2. Seguire una dieta ricca di fibre: favoriscono il benessere intestinale. Al contrario, sono assolutamente da evitare cibi che fermentano come i legumi (ceci, lenticchie, piselli, fagioli, fave) e alcuni ortaggi (broccoli e cavoli, ravanelli, rape, cipolle, cetrioli e peperoni), alimenti molto ricchi di grassi e sale, bevande contenenti caffeina o bibite gassate e zuccherate.

3. Bere almeno due litri di acqua al giorno: migliora lo svuotamento intestinale e facilita l’eliminazione delle scorie.

4. Assumere regolarmente probiotici: sono “batteri amici” in grado di ripristinare l’equilibrio della flora batterica.

5. Non fumare o bere troppi alcolici
: non bisogna dimenticare che sono comportamenti molto pericolosi per la salute e non rappresentano un rimedio contro ansia e stress.

6. Non utilizzare lassativi e purganti senza aver consultato il medico: possono peggiorare i sintomi.

7. Regolarizzare “l’evacuazione”: cercare di andare alla toilette sempre alla stessa ora e massaggiare la parte inferiore dell’addome può dare sollievo in caso di spasmi e stipsi.

Terapie - Per quanto riguarda le terapie, le principali cure mirano ad alleviare i sintomi e a modificare i fattori che li generano. Di recente è anche stata messa a punto una nuova classe di farmaci, prescrivibili dal medico, a base di Linaclotide, una sostanza in grado di risolvere in modo efficace gran parte dei disturbi.

Il meglio di oggi su Sky Sport

Storie di GP

Storie di GP

Sky Sport F1 HD

h 19:30
MotoGP Gara: GP Argentina

MotoGP Gara: GP Argentina

Sky Sport MotoGP HD

h 20:00
NBA: Golden State - Cleveland

NBA: Golden State - Cleveland

Sky Sport 3 HD

h 21:00
F1 Gara: GP Gran Bretagna

F1 Gara: GP Gran Bretagna

Sky Sport F1 HD

h 21:00
Ciclismo: Tour de France

Ciclismo: Tour de France

Eurosport HD

h 19:35
Icarus

Icarus

Sky Sport Plus HD

h 22:15
Portogallo - Messico

Portogallo - Messico

Sky Supercalcio HD

h 20:00

Vedi tutta la programmazione nella Guida tv

Tutti i siti Sky