Caricamento in corso...
19 febbraio 2015

Carne, tutti i rischi della cottura alla griglia

print-icon
car

Getty Images

Contiene grassi saturi, nitriti e, durante la preparazione alla brace, produce diverse sostanze cancerogene. “Va bene mangiarla una volta a settimana, facendo attenzione alla cottura”. Per il resto sarebbe meglio sostituirla con proteine più sane

In passato si credeva che la carne, in particolare quella rossa, fosse necessaria per produrre il sangue, ed era molto apprezzata perché compariva sulle tavole dei ricchi. Una bistecca di manzo, vitello, cavallo o maiale cucinata ai ferri è certamente un’ottima fonte di proteine, ma non bisogna dimenticare che la cosiddetta “fettina” contiene molti elementi che aumentano il rischio di malattie croniche: grassi saturi, nitriti e soprattutto le sostanze cancerogene che si formano durante la cottura alla brace. Un eccessivo consumo di queste carni è associato a un aumento di alcune forme di tumore.

Nell’Italia centrale il tasso d’incidenza di cancro dello stomaco è fra i più alti al mondo. “La causa va cercata proprio nella dieta regionale e in particolare nel consumo di carni rosse alla griglia e di insaccati – afferma il prof. Francesco Di Costanzo  membro del direttivo nazionale del Gruppo oncologico italiano di ricerca clinica (GORIC) - Sostituire questi alimenti con altre fonti di proteine più sane riduce sensibilmente il rischio. E’ difficile svolgere una diagnosi precoce del tumore dello stomaco perché i sintomi sono generici (come cattiva digestione o dolore alla parte alta dello stomaco) e spesso compaiono in modo evidente quando la malattia è già in fase avanzata. Grazie alla ricerca abbiamo a disposizione delle cure anche quando la patologia già progredita”.

Del tumore gastrico si parla oggi a Firenze al convegno La Ricerca Oncologica cooperativa italiana nel network europeo della ricerca organizzato dal GORIC. “La carne è una validissima fonte di proteine e aminoacidi essenziali - conclude Di Costanzo - Per non correre rischi per il nostro benessere è necessario evitare di mangiarla più di una volta la settimana e fate attenzione alla modalità di cottura”.


Tutti i siti Sky