Caricamento in corso...
10 marzo 2015

Menopausa? Meno male! Ecco come affrontarla alla grande

print-icon
don

Getty Images

Sbalzi di umore, depressione, vampate di calore. Sono questi alcuni sintomi della menopausa. La fine delle mestruazioni e della fertilità è una fase delicata della vita femminile. Quando la funzione ovarica cessa quasi completamente, vengono meno tutti gli stimoli e gli effetti protettivi esercitati dagli ormoni femminili su patologie cardiovascolari e osteoporosi

L’invecchiamento del corpo femminile provoca un aumento della produzione di sostanze chimiche chiamate radicali liberi. Di solito non sono dannosi, perché l’organismo riesce a gestirli e smaltirli. Ma con il passare degli anni, e l’arrivo della menopausa, la loro quantità può aumentare e diventano aggressivi causando danni irreversibili. In questo caso si parla di stress ossidativo. Questa condizione ha delle ripercussioni sulla donna, non solo fisiche, ma anche psicologiche. Può cominciare a sentirsi demotivata, irritabile e a volte anche depressa, magari senza esserne cosciente.

Resveratrolo - L’eliminazione dei radicali liberi può essere favorita da stili di vita sani: in particolare svolgere attività fisica moderata ogni giorno, seguire un'alimentazione equilibrata, ricca di antiossidanti. Quest’ultimi sono sostanze spesso di origine vegetale che appartengono alla grande classe dei polifenoli. Uno dei più importanti è il resveratrolo che è contenuto nell’uva, in alcune bacche e nelle arachidi. E’ “famoso” soprattutto per la sua presenza nel vino rosso e per i benefici effetti cardiovascolari.  Recenti studi scientifici hanno dimostrato che può svolgere un’importante azione anche contro lo stress ossidativo. L’assunzione di resveratrolo comporta effetti positivi sull’invecchiamento e la salute della pelle (rughe, secchezza della pelle e alterazione della pigmentazione).

Vitamina E, D3
- Anche la vitamina E, contenuta nei cereali, contribuisce a proteggere le membrane cellulari dai danni ossidativi provocati dai radicali liberi. Mentre la vitamina D3 favorisce il mantenimento delle normali funzioni del sistema immunitario. Latte, formaggi e pesce sono gli alimenti che ne contengono in maggior quantità. E’ possibile assumere queste tre sostanze anche attraverso integratori alimentari. Uno dei più efficaci disponibili è AG-Res 50 ed è utile nei casi di aumentato fabbisogno o diminuito apporto con la dieta di questi nutrienti.

Tutti i siti Sky