Caricamento in corso...
04 maggio 2015

Allegri, testimonial per la lotta contro il cancro

print-icon
all

L'allenatore della Juventus Massimiliano Allegri.

L’allenatore della Juve è il protagonista di uno spot contro i tumori presto in onda sulle più importanti emittenti televisive: “Solo con uno stile di vita sano si possono raggiungere grandi risultati per la propria salute”

La lotta contro il cancro è un po’ come giocare a calcio, anticipare le mosse dell’avversario, prevenire gli attacchi, difendersi per contrattaccare e andare in gol per vincere la partita. Per questo Massimiliano Allegri, allenatore della Juventus, già da tempo impegnato come testimonial de “Il Ritratto della Salute” e con il progetto per “Non fare autogol” per la prevenzione oncologica tra i giovani, promosso da AIOM (Associazione Italiana di Oncologia Medica) e Fondazione Insieme contro il Cancro, è protagonista di uno spot contro i tumori, presto in onda sulle più importanti emittenti televisive nazionali.

“Solo con uno stile di vita sano si possono raggiungere grandi risultati per la propria salute. Il valore educativo, sociale e formativo dello sport va preservato e sviluppato – sottolinea Allegri –, senza dimenticare che i calciatori devono rappresentare un esempio positivo per tutti i tifosi, a partire dai più giovani. È importante far capire che i segreti del benessere, cioè la conduzione di stile di vita sani si imparano e si mettono in pratica fin dall’adolescenza. Sono concetti che ho il piacere di diffondere in tutta Italia con ‘Il Ritratto della Salute’ e la campagna ‘Non fare autogol’ nelle scuole – conclude Allegri – Con lo stile di vita degli atleti si può diventare campioni sia nello sport sia nella vita di tutti i giorni. La sfida al cancro, in particolare, è una partita in cui ognuno di noi è protagonista”.

Vincere la malattia non è più una missione impossibile: oggi il 57% degli uomini e il 63% delle donne la sconfiggono. Dal 1992 le guarigioni nel nostro Paese sono aumentate rispettivamente del 18% e del 10%. Questi alcuni dati dell’ultimo convegno nazionale sullo “Stato dell’Oncologia in Italia” organizzato dall’AIOM (Associazione Italiana Oncologia Medica). Il merito è da ricondurre al successo delle numerose campagne di prevenzione in atto, volte a sensibilizzare i cittadini a migliorare le proprie abitudini, e soprattutto invogliare la partecipazione ai programmi di screening. Una diagnosi precoce consente, nella maggior parte dei casi, di contrastare la malattia in tempi brevi, e con trattamenti e farmaci più efficaci e meno invasivi. La ricerca oncologica, infatti, ha messo a punto negli ultimi anni nuove terapie, in grado di aggredire al cuore “il nemico” e migliorare la qualità di vita e le speranze di sopravvivenza delle persone colpite. A fianco delle più tradizionali terapie (chirurgia, radioterapia e chemioterapia), oncologi e pazienti hanno a disposizione una nuova arma: l’immuno-terapia. Questa tecnica, che stimola il sistema immunitario contro le cellule malate, preservando le sane, si è già dimostrata efficace nei casi di melanoma e di tumore al polmone, e promette bene anche per il trattamento di altre neoplasie.

“È con grande gioia – commenta Allegri – che ho scelto di aderire alla realizzazione di questo spot per l’AIOM. È importante diffondere messaggi sulla prevenzione, ma anche far conoscere il grande contributo della ricerca per aiutare i malati a vincere la loro partita contro il cancro”.

Tutti i siti Sky