Caricamento in corso...
21 maggio 2015

Verdura, frutta e pesce azzurro: ecco la dieta salvacuore

print-icon
06_

Ecco le 5 regole per mangiare sano e proteggere al meglio il cuore: dagli alimenti ricchi di fibre, vitamine e omega 3, passando per la riduzione di sale, alcool e grassi saturi.

Le malattie cardiovascolari si sviluppano quando le arterie coronarie, che portano il sangue al cuore sono ostruite dalla formazione di placche causate dal deposito di colesterolo e di altri elementi. Di conseguenza il cuore si affatica e non pompa più il sangue correttamente. Nei paese Occidentali, queste patologie sono la più frequente causa di morte. Ne sono colpite, in modo particolare, le persone over70, ma a causa dello stile di vita scorretto, disturbi come l’ipertensione possono manifestarsi anche in età più giovane. Eppure la maggior parte dei fattori di rischio conosciuti (fumo, sedentarietà, obesità, diabete, pressione alta, colesterolo e sforzi fisici) sono potenzialmente modificabili, basta correggere le proprie abitudini, a partire dall’alimentazione.

Ecco dunque le 5 regole per mangiar sano e per scegliere gli “alimenti  salva-cuore” promosse da Healthy Foundation:

Frutta e verdura - Scegliere alimenti che contengono molte fibre e nutrienti preziosi come vitamine e Sali minerali. In particolare, è importante consumare cinque porzioni di frutta e verdura al giorno, ma anche legumi e cerali integrali. Tra i cibi consigliati: fagioli, soia, orzo, pane e pasta integrale, piselli, cavoli e verdure a foglia verde, albicocche, mandorle, mirtilli, fragole, prugne e arance.

Pesce azzurro - Un alimento alleato del cuore è il pesce azzurro: è ricco, infatti, di vitamine e proteine, ed è la fonte principale di Omega 3, che esercita un effetto protettivo nei confronti del cuore, contrastando l’aumento dei livelli di colesterolo nel sangue.

Poco sale - Ridurre il consumo di sale: l’Organizzazione Mondiale della Sanità raccomanda non più di 5 g al giorno. Purtroppo in Italia, ne consumiamo almeno il doppio. Per condire i cibi, si possono però usare in alternativa, succo di limone, erbe aromatiche e spezie.

No all’alcool - Limitare il consumo di alcol: bere alcolici in quantità fa aumentare la pressione e il colesterolo. Al contrario, un bicchiere di vino rosso durante i pasti hanno un’azione protettiva del cuore.

Pochi grassi saturi - Limitare il consumo di cibi ricchi di grassi saturi, come carni rosse o formaggi grassi, o grassi idrogenati, contenuti, ad esempio, nella margarina. Sono alimenti che stimolano il fegato a produrre più colesterolo cattivo (LDL). Meglio preferire grassi polinsaturi come quelli contenuto nell’olio extravergine di oliva che, al contrario, riducono il colesterolo cattivo.

Questi campagna educazionale è realizzata grazie ad un educational grant di Servier Italia.

Tutti i siti Sky