Caricamento in corso...
18 maggio 2015

Malattie respiratorie infantili, al via alleanza Italia-USA

print-icon
asm

Negli ultimi 10 anni i casi di asma sono aumentati del 50% in tutto il mondo. Per questo motivo prende il via una sinergia per promuovere la ricerca e sensibilizzare sull’educazione alla prevenzione.

Le malattie respiratorie sono in forte aumento in tutto il mondo. E’ questo l’allarme che arriva dagli specialisti riuniti in questi giorni a Denver per il congresso internazionale annuale dell’American Thoracic Society (ATS). Negli ultimi 10 anni solo i casi di asma sono aumentati del 50% e il fenomeno ha interessato anche i bambini. Tra le varie cause di questo incremento ci sono:
- la sempre maggiore urbanizzazione e inquinamento atmosferico
- il migliore livello di igiene che influito sul sistema immunitario e aumenta la risposta allergica
- stili di vita scorretti (fumo, obesità o grave eccesso di peso, sedentarietà e ridotto esercizio fisico)

Contro questi disturbi parte una nuova alleanza tra la Società Italiana per le Malattie Respiratorie Infantili (SIMRI) e l’Assemblea di Pediatria dell’ATS. L’obiettivo è promuovere la ricerca medico-scientifica, l’educazione alla prevenzione e la cura del bambino colpito da gravi problemi respiratori. Il primo incontro tra i vertici delle due Società scientifiche è avvenuto sabato scorso a Denver. “La lotta contro le patologie respiratori dei più piccoli deve essere sempre più globale – ha sottolineato il prof. Renato Cutrera presidente nazionale della SIMRI e Direttore della Pneumologia Pediatrica dell'Ospedale Pediatrico Bambino Gesú di Roma - La nostra Società Scientifica vuole favorire la collaborazione internazionale tra i vari specialisti. Con l’ATS intendiamo, nei prossimi mesi, avviare percorsi comuni per la formazione di nuovi medici, l’organizzazione di congressi e altri eventi e la pubblicazione di una serie di articoli su prestigiose riviste scientifiche. Siamo molto soddisfatti di questa nuova collaborazione che evidenzia il prestigio internazionale di cui gode la pneumologia pediatrica italiana”.

“La collaborazione con l’ATS è il punto arrivo di un percorso iniziato oltre 10 anni fa - afferma il dott. Enrico Lombardi delegato SIMRI per l’ATS e responsabile della Struttura Dipartimentale Semplice di Broncopneumologia dell’Ospedale Pediatrico Meyer Firenze - I colleghi americani hanno mostrato grande interesse per alcuni nostri progetti e stiamo pianificando insieme a loro come portarli avanti e quali nuove iniziative intraprendere. In Colorado l’Assemblea di Pediatria dell’ATS lancia anche un altro progetto che coinvolge la SIMRI - prosegue il dr. Lombardi - Si tratta del network on line che riunisce le varie società scientifiche nazionali che si occupano di malattie respiratorie. C’è un interesse crescente da parte di tutta la comunità scientifica verso queste patologie. Su questo sito sia i medici di famiglia che gli specialisti potranno tenersi aggiornati sulla pneumologia pediatrica”.

Tutti i siti Sky