Caricamento in corso...
08 giugno 2015

Il traino per la ripresa? Arriva dal settore farmaceutico

print-icon
ind

Getty Images

In Italia le attività di produzione farmaceutica generano circa 2,8 miliardi di euro del PIL, il 34% circa della sua occupazione, e portano in Italia più di 1,2 milioni di investimenti. Di rilievo sono gli standard tecnologici raggiunti

L’innovazione è il fattore chiave del settore farmaceutico. L’Italia è il terzo mercato d’Europa, la seconda piattaforma produttiva di farmaci e il secondo paese per crescita nelle esportazioni (11,2% in media all’anno dal 2009) dopo la Germania. Per consolidare questa leadership, è importante individuare le giuste strategie per attrarre nuovi investimenti nella ricerca e nella produzione farmaceutica.

Per fare il punto sulle prospettive di sviluppo del settore e su come mantenere questa posizione competitiva nello scenario internazionale, la Fondazione Zoé  (Zambon Open Education) organizza la seconda edizione del forum Future by Quality “Produzioni farmaceutiche di qualità: valore ed innovazione”. “Per il secondo anno, riuniamo un ristretto numero di esperti, 35 in tutto, non solo del nostro campo, ma anche di settori affini– spiega Elena Zambon, Presidente della Fondazione Zoé – per realizzare un documento da proporre alle Istituzioni con una serie di azioni concrete, in grado di aiutarci a mantenere il ruolo leader in Europa che abbiamo. In quest’ottica abbiamo scelto un formato, quello del forum, in cui tutti partecipano alla discussione con interventi brevi e mirati, lasciando ampio spazio al dibattito e al confronto”.

Secondo uno studio A.T. Kearney realizzato appositamente per il forum, le attività di produzione farmaceutica generano circa 2,8 miliardi di euro del PIL, il 34% circa della sua occupazione, e portano in Italia più di 1,2 milioni di investimenti. Inoltre di rilievo sono gli standard tecnologici raggiunti: quella farmaceutica è la prima industria hi-tech per presenza in Italia.

Al forum interverranno, tra gli altri, anche il Ministro della Salute, Beatrice Lorenzin (in videoconferenza), il Presidente dell’Agenzia Italiana del Farmaco (AIFA), Sergio Pecorelli, Salvatore Mascia fondatore e presidente di CONTINUUS Pharmaceuticals - una start-up spin-off dell’MIT, Andrea Righetti, Direttore tecnico Ispettorato regionale dei medicamenti della Svizzera del Sud e Renato Ridella, partner A.T.Kearney.  

Tutti i siti Sky