Caricamento in corso...
23 giugno 2015

Lupino, anti-diabetico naturale

print-icon
lup

By Calapito (Own work) [Public domain], via Wikimedia Commons

E’ spesso definito la “carne dei vegetariani” perché è il legume più ricco di proteine. E, secondo le ultime ricerche dell’Università degli Studi di Milano, è efficace anche per abbassare la glicemia: bastano pochi grammi al giorno per ridurre gli zuccheri nel sangue

Il lupino non smette di stupire. I più recenti studi su questa pianta mediterranea mettono in luce le sue  numerose le proprietà nutrizionali e terapeutiche. E’ il legume  più ricco di proteine, ne contiene una percentuale del 35-40%, superando soia, piselli, fagioli, ceci e per questo è stato definito  “la carne dei vegetariani”. Da tempo oggetto di studi in campo nutraceutico per gli effetti benefici ormai  testati in diversi studi sulla pressione sanguigna e sul colesterolo, ora ha dimostrato di abbassare anche la glicemia.  Gli studi sono stati condotti in Italia  sotto la guida dei gruppi di ricerca dell’Università degli Studi di Milano, coordinati  dal prof. Marcello Duranti (Presidente del Congresso e docente del Dipartimento di Scienze per gli Alimenti, la Nutrizione e l'Ambiente dell’Ateneo lombardo).

Le ricerche in corso sono assai avanzate e di grande prestigio e si concentrano sulle proprietà nutrizionali e nutraceutiche di questo legume, la cui coltivazione è  raddoppiata in Italia negli ultimi 20 anni. E l’attività scientifica riflette un interesse crescente da parte del mondo industriale e tra i   consumatori nel nostro Paese. Parente stretto della soja, migliore per gusto e privo di  componenti simil-ormoniche, come i fitoestrogeni, è tra le piante più studiate per  la sua flessibilità nella preparazione  dei prodotti alimentari. Non esistono varietà geneticamente modificate, perché il lupino è intrinsecamente resistente alla trasformazione genetica. I ricercatori sono al lavoro per  isolare elementi proteici che potrebbero dar luogo a “pillole” per colesterolo, diabete e pressione alta.

“Sono le proteine del lupino a possedere le caratteristiche più importanti, infatti una di queste, la gamma-conglutina, riduce lo zucchero nel sangue se  assunta anche in dosi di pochi grammi al giorno. Queste proprietà rendono il legume un componente ottimo nella dieta di persone diabetiche”, spiega il prof. Marcello Duranti, che ha  svolto una ricerca su ratti resi iperglicemici,  nutriti per tre settimane con alimenti derivati dal lupino. Il risultato è stato molto soddisfacente: gli effetti concreti  di un’alimentazione a base di lupino sono la riduzione dell’incremento del peso corporeo, l’assorbimento del cibo e una riduzione della concentrazione di glucosio nel sangue.

Tutti i siti Sky