Caricamento in corso...
21 luglio 2015

Bere senza alzare il gomito? Sì può fare!

print-icon
cal

Getty Images

La dose di alcol giornaliera non deve superare i 20-40 grammi per gli uomini e i 10-20 grammi per le donne. Per regolarsi basta pensare che un bicchiere di vino (125 ml) una lattina di birra (330 ml) ne contengono la stessa quantità (12 grammi)

C’è un comportamento che spopola tra i giovani italiani soprattutto nei week end. Si chiama “binge drinking” e significa letteralmente “bere a dismisura”. E’ usato per definire la condotta di chi consuma quantità esagerate di bevande alcoliche in un intervallo ridotto, per esempio, durante un’unica serata. In altre parole si tratta della vecchia “sbronza”. I ragazzi italiani sono sempre più “affezionati” dall’alcol.

Secondo l’Istituto Superiore di Sanità ne abusano il 23% dei maschi e l’8,6% delle femmine d’età compresa tra i 18 e i 24 anni. E un adolescente su 10 alza troppo il gomito. “Spesso i ragazzi sottovalutano la pericolosità di vino e birra e non si rendono conto che la facile reperibilità non significa che si tratti di una sostanza innocua - afferma il prof. Sergio Pecorelli presidente di Healthy Foundation (HF) - L’alcol è un vero e proprio veleno per le cellule, specialmente per quelle di un adolescente il cui organismo che si sta ancora formando. Non va dimenticato inoltre che l'abuso può creare grossi problemi di dipendenza, esattamente come per le droghe”.

Come funziona l’assorbimento? - L’alcol viene assimilato per il 20% dallo stomaco e per l’80% dalla prima parte  dell’intestino. Se lo stomaco è vuoto, l’assorbimento sarà più rapido. La sostanza  passa poi nel sangue e da qui al fegato, che ha il compito di metabolizzarlo.  L’alcol continua a circolare diffondendosi negli altri organi, fino a quando non  viene completata la digestione enzimatica. Circa il 90% dell’alcol ingerito viene  metabolizzato dal fegato e trasformato in sostanze di riserva energetica, come i  trigliceridi; l’altra parte viene eliminata attraverso urina, feci, respiro, latte materno,  lacrime, sudore, traspirazione. Una persona che pesa 70 chilogrammi può  metabolizzare circa 7 grammi di alcol all’ora.

I benefici del vino - Ma non tutto l’alcol vien per nuocere, se è consumato nella giusta quantità può dare anche dei benefici. Bere un bicchiere di vino rosso, oltre a fornire alcuni preziosi elementi nutritivi può aumentare il colesterolo “buono” (o HDL) nel sangue. In più, contiene preziose sostanze antiossidanti che possono rallentare l’invecchiamento cellulare e migliorare la funzionalità di vasi e arterie. “La parola d’ordine è moderazione - prosegue Pecorelli - La dose di alcol giornaliera che si può assumere non deve superare i 20-40 grammi per gli uomini e i 10-20 grammi per le donne”. Un bicchiere di vino (125 ml), una lattina di birra (330 ml) oppure un bicchierino di superalcolico (40 ml) contengono la stessa quantità di alcol, circa 12 grammi.

Tutti i siti Sky