Caricamento in corso...
03 agosto 2015

Il nuoto, un elisir di salute a portata di braccia

print-icon
nuo

Getty Images

Mentre a Kazan' in Russia si svolgono i campionati mondiali, vediamo i tanti benefici che questa attività sportiva ci può dare: migliora la salute cardiovascolare, abbassa la pressione sanguigna, rende più elastica la muscolatura, corregge la postura, brucia le calorie in eccesso

I Campionati Mondiali di Nuoto 2015 che si svolgono in questi giorni a Kazan' in Russia ci stanno regalando tante emozioni e diverse medaglie agli atleti azzurri. In questo gruppo di discipline sportive l’Italia può infatti vantare grandissimi sportivi.

Ma il nuoto che benefici porta alla nostra salute? La risposta è semplice tantissimi! E’ infatti consigliata fin dalle prime settimane di età. Tuttavia per la pratica agonistica bisogna aspettare gli 8 anni. Nuotare consente di sviluppare un fisico armonioso e favorisce la coordinazione. E’ anche quando siamo grandi può aiutarci a rimanere in forma. Non serve essere la Pellegrini o la Cagnotto per preservare la propria salute in piscina. Nuotare 3 o 4 volte alla settimana per 15-45 minuti fa bene, anzi benissimo e permette di vivere più a lungo.

“Moltissimi sono ormai gli studi scientifici che dimostrano gli effetti benefici su tutto il corpo – sostiene il prof. Sergio Pecorelli presidente di Healthy Foundation - Una pratica costante di questo sport migliora la salute cardiovascolare, abbassa la pressione sanguigna, rende più elastica la muscolatura, corregge la postura, brucia le calorie in eccesso, attenua il mal di schiena e i dolori articolari e allevia le tensioni. Inoltre l’allenamento in piscina mette in movimento tutti i muscoli attraverso un esercizio fisico progressivo e dolce che non stressa giunture ed ossa. Ciò non significa che l’intensità dello sforzo sia inferiore ad altri sport: la resistenza che si oppone al movimento, infatti, è di circa 800 volte superiore in acqua che in aria poiché la densità dell’acqua è altrettante volte maggiore quella dell’aria”.

Ecco alcune piccole regole da seguire in piscina:

- Se ci si tuffa in acqua di prima mattina attenzione a mangiare correttamente la sera precedente. Prima di allenarsi basterà un thè poco dolcificato con un paio di fette biscottate con marmellata. La colazione vera andrà fatta dopo l’attività con del formaggio stagionato per ripristinare le proteine muscolari, un succo di frutta e un frutto.

- Se per lo sport si preferisce l’ora di pranzo l’importante sarà bere durante la mattinata e fare uno spuntino a base di fette biscottate e frutta circa due ore prima. Al pranzo si dedicherà tempo dopo.

- Se invece in piscina si va la sera ricordarsi sempre di bere adeguatamente durante la giornata e fare merenda nel pomeriggio con un panino integrale o uno yogurt o un frutto.


Tutti i siti Sky