Caricamento in corso...
05 agosto 2015

Più longevi con un cuore più sano

print-icon
cuo

Getty Images

Il 29 settembre si celebra la Giornata Mondiale per il Cuore. Un evento globale promosso dalla World Heart Federation per sensibilizzare sull’importanza dei corretti stili di vita. “Ogni scelta che facciamo nella nostra vita ha delle conseguenze”

Rallentare le lancette dell’orologio biologico e invecchiare in salute è da sempre il sogno dell’uomo. E’ se tutto dipendesse dal nostro cuore? Quest’organo è di vitale importanza: il suo ruolo è pompare la giusta quantità di sangue necessaria alle funzioni dei diversi organi e tessuti. L’avanzare dell’età e stili di vita scorretti possono mettere a dura prova il cuore! Per sensibilizzare l’attenzione sulla prevenzione delle malattie cardiache e la tutela del benessere cardiovascolare, l’Associazione Fondazione Italiana per il Cuore scende in campo il 29 settembre con la Giornata Mondiale per il Cuore. Un evento globale promosso dalla World Heart Federation per sensibilizzare la popolazione e le istituzioni sull’importanza di promuovere “scelte sane per il cuore”. L’Organizzazione Mondiale della Sanità ha infatti fissato entro il 2025 un ambizioso traguardo: ridurre di almeno il 25% il numero globale di morti premature per malattie cardiovascolari, le più diffuse anche nel nostro Paese.

“Ogni scelta che facciamo nella nostra vita ha delle conseguenze. Con la Giornata Mondiale per il Cuore vogliamo educare la popolazione a fare scelte giuste per la salute del proprio cuore da attuare nella vita quotidiana. – spiega la dott.ssa Emanuela Folco, presidente di Fondazione Italiana per il Cuore – In primo luogo è importante migliorare il nostro stile di vita: curare l’alimentazione e fare più attività fisica non solo nel tempo libero, ma anche quando siamo sul luogo di lavoro, a scuola o semplicemente in famiglia. Per questo attiveremo su tutto il territorio nazionale un’importante campagna di sensibilizzazione. Saranno distribuiti opuscoli informativi, organizzeremo incontri di informazione e formazione per il pubblico e per gli organi di stampa. Coinvolgeremo le Istituzioni e il mondo del lavoro e parleremo ai giovani e alle famiglie per promuovere la cultura della prevenzione del cuore a tutte le età”.

Tra i rischi che predispongono all’insorgere di malattie cardiovascolari, fumo e abuso di alcol, pressione alta e colesterolo cattivo nel sangue, sedentarietà, dieta poco equilibrata ed eccesso di peso. “La maggior parte di questi fattori di rischio sono potenzialmente modificabili – aggiunge la dott.ssa Folco – Ogni persona può fare la sua parte e impegnarsi a tutelare il benessere del proprio cuore. Un altro fattore di rischio, su cui ancora c’è scarsa attenzione è la predisposizione genetica all’ipercolesterolemia. Un problema troppo spesso sottostimato, che invece, coinvolge in Italia tra le 120mila e le 300mila persone. Sensibilizzare i cittadini a fare più controlli e a conoscere il proprio livello di rischio cardiovascolare è un altro importante aspetto che approfondiremo nel corso della nostra campagna con numerose iniziative che saranno attivate su tutto il territorio nazionale”.

Tutti i siti Sky