Caricamento in corso...
20 agosto 2015

Sport e bambini, a che età si può cominciare?

print-icon
bam

Getty Images

A ogni età la sua attività fisica: a 3-4 anni si può iniziare con la ginnastica, a 6 con il tennis, a 7 con il minivolley a 8 con minibasket, mentre bisogna aspettare i 10 anni per scherma e sci. Dopo i 12 anni via libera ad atletica e judo

Tra qualche settimana quasi tutte le società sportive riprendono le proprie attività. Un nuovo anno  di gare ed allenamenti è alle porte. “Un regolare esercizio fisico è utile perché aiuta a rimanere sani e in forma e previene molte gravi malattie – afferma il prof. Sergio Pecorelli Healthy Foundation -. Nei bambini favorisce l’apprendimento, rappresenta una valvola di sfogo alla vivacità tipica della gioventù, stimola la socializzazione e abitua alla gestione dei diversi impegni quotidiani, consentendo un buon controllo emotivo e una migliore autostima”.

 

Ma a che età è possibile cominciare a praticare sport e quali sono i principali vantaggi per la salute?

Scopriamoli insieme: 

 

Ginnastica - È una delle discipline più indicate, perché mette in moto tutto il corpo. I bambini possono iniziare già dai 3-4 anni, ma l’agonismo è indicato a partire dagli 8 anni.

 

Pallavolo - È una disciplina completamente improntata sul gruppo e sulla squadra, in cui difficilmente il singolo giocatore può agire in autonomia. Favorisce quindi lo spirito di collaborazione e la socializzazione. Da 7 anni in poi si può iniziare la pratica del minivolley, l’attività agonistica comincia a 14 anni.

 

Pallacanestro - Sviluppa e migliora la potenza muscolare e la velocità, oltre a essere una vera e propria disciplina “di allungamento”. Via libera dagli 8 anni con il minibasket, mentre per l’agonismo si devono attendere gli 11.

 

Tennis - Migliora la coordinazione motoria, il senso della posizione e la circolazione sanguigna. Senza contare gli effetti sui muscoli, resi più scattanti e resistenti. Gli allenamenti possono iniziare dai 6 anni in su (l’agonismo dagli 8).

 

Atletica leggera - Raggruppa attività differenti tra loro come corsa, marcia, salti, lanci. Tutte discipline che fanno capire fin da piccoli cos’è l’autodisciplina, come prendere decisioni in maniera autonoma, il gusto della sana competizione e dell’indipendenza. L’agonismo si può iniziare dai 12 anni.

 

Scherma - Ottima disciplina individuale, sviluppa moltissimo concentrazione e senso di responsabilità, oltre a rendere il corpo più sciolto, veloce, preciso e robusto. I corsi possono essere iniziati a 6 anni, a 10 inizia invece l’agonismo.

 

Danza - Non esiste infatti solo quella classica, ma anche quella “sportiva” che racchiude molti generi (hip hop o danza jazz). Si può iniziare a partire dagli 8 anni.

 

Sci - Potenzia i muscoli anteriori delle cosce e i glutei e sviluppa le abilità motorie. Secondo la FISI (Federazione Italiana Sport Invernali) l’età minima è 10-11 anni.

 

Judo - Si impara a canalizzare l’aggressività nel rispetto del prossimo e nell’autodisciplina, comprendendo che la calma è più importante della violenza. L’attività agonistica può essere intrapresa dai 12 anni compiuti.

 

Tutti i siti Sky