Caricamento in corso...
21 agosto 2015

Non fare autogol!, al via la sesta edizione

print-icon
gol

Getty Images

Insieme al campionato di calcio, riparte anche il progetto dell’Associazione Italiana di Oncologia Medica (AIOM)  per insegnare ai più giovani gli stili di vita sani. Al via un tour di prevenzione oncologica in 20 tappe insieme agli allenatori della Serie A

Domani ricomincia il campionato di Serie A. Una nuova stagione di emozioni attende milioni di italiani. Anche durante questa stagione sportiva il mondo del calcio italiano avrà un impegno un po’ particolare: insegnare ai giovani gli stili di vita sani. Per il sesto anno di fila ricomincia nelle prossime settimane Non Fare Autogol il progetto dell’Associazione Italiana di Oncologia Medica (AIOM) dedicato agli studenti delle superiori.  Un “Tour della prevenzione oncologica” in 20 tappe che vede impegnati oncologi e i campioni della Serie A che insieme si recheranno nelle scuole per spiegare ai ragazzi come stare alla larga dal cancro. La grande novità di quest’anno sarà la partecipazione degli allenatori delle squadre di serie A. Anche loro illustreranno i sette autogol della salute da evitare: il fumo, l'abuso di alcol, l'alimentazione scorretta, la vita sedentaria, il sesso non protetto, il ricorso a lampade abbronzanti e le sostanze dopanti.  

 

Tanti gli atleti che hanno partecipato a Non Fare Autogol, ricordiamo, tra gli altri, Alberto Gilardino, Alessandro Diamanti, Antonio Candreva, Alberto Aquilani, Sebastian Giovinco, Andrea Ranocchia ed ex grandi campioni come Gianluca Pessotto, Ciro Ferrara e Luca Marchegiani. Giunto alla sua quinta edizione il progetto ha il supporto della Presidenza del Consiglio dei Ministri, CONI, Federazione Italiana Giuoco Calcio (FIGC) e Federazione Medico Sportiva Italiana (FMSI). Non Fare Autogol è reso possibile da un educational grant di Roche. 

 

“La prevenzione del cancro passa sempre di più dai giovani -  sottolinea il prof. Carmine Pinto presidente Nazionale AIOM - È per questo che sensibilizzare e informare i teenager ha un ruolo fondamentale. I tumori sono secondi solo alle malattie cardiovascolari come numero di decessi, ma rappresentano la principale causa di anni di vita persi, poiché insorgono in età più giovane. Si tratta in ogni caso di malattie in cui la prevenzione può fare la differenza. È questo il principale obiettivo della campagna ‘Non fare autogol’, che utilizza il linguaggio universale dello sport per veicolare importanti valori e messaggi di salute”.

Tutti i siti Sky