Caricamento in corso...
24 agosto 2015

Cosa fare per una prostata in salute?

print-icon
ben

Getty Images

Uno stile di vita corretto aiuta a prevenire patologie comuni come la l’ipertrofia prostatica e la prostatite. Gli esperti: da consumare con moderazione peperoncino, birra, insaccati, grassi saturi, superalcolici, caffè e crostacei, soprattutto per chi già soffre di frequenti irritazioni

Che sia un «peccato di virilità» o semplice paura, è un dato di fatto che la maggior parte degli uomini italiani cerca di stare alla larga il più possibile dai camici bianchi. Più del 65% si rivolge a uno specialista solo “se urgente o sta molto male” e con sintomi evidenti che hanno un forte impatto sulla vita di tutti i giorni. L’ha rivelato un recente sondaggio promosso da Fondazione Veronesi sul sito di Sky Sport e de Il Ritratto della Salute a cui hanno partecipato oltre 20mila italiani. Eppure basterebbe un po’ più di attenzione al proprio stile di vita per salvaguardare la prostata e prevenire malattie come l’ipertrofia prostatica benigna, la prostatite o il tumore della prostata.   

 

“La prostata è quella ghiandola che nell’uomo produce fluidi e nutrienti per il liquido seminale – spiega il prof. Michele Gallucci, presidente nazionale dell’AURO (Associazione Urologi italiani) – Col passare degli anni può aumentare di volume e questo ingrossamento può portare a disturbi, soprattutto di tipo urinario, che possono avere un impatto elevato sulla qualità di vita.  Molti pazienti si rassegnano a subirne i disagi, vivendo la propria condizione con imbarazzo e preoccupazione. In realtà, è estremamente importante rivolgersi al medico quanto prima e trovare una soluzione al problema in tempi brevi. Tra le patologie più comuni vanno distinte l’ipertrofia prostatica e la prostatite. La prima è una malattia causata dall’ingrossamento della prostata tale da procurare disturbi della minzione. La prostatite è, invece, uno stato infiammatorio di natura per lo più batterica che interessa la prostata e i tessuti circostanti”. 

 

“Entrambi questi disturbi sono legati – prosegue l’urologo – si possono prevenire con uno stile di vita corretto. Bisognerebbe evitare soprattutto quei cibi che venivano considerati afrodisiaci e che in realtà infiammano semplicemente l’area. Dunque, moderazione nel consumo di peperoncino, birra, insaccati, spezie, pepe, grassi saturi (che provengono da carni rosse cotte alla griglia, formaggi e fritti), superalcolici, caffè e crostacei, soprattutto per chi già soffre di frequenti irritazioni alla prostata. La corretta alimentazione è un punto di partenza fondamentale anche per la regolarità della funzione intestinale: sia la stipsi cronica che la diarrea devono essere evitate perché possono irritare la ghiandola. È opportuno, poi, bere almeno due litri di acqua al giorno a piccoli sorsi e frequentemente nell’arco delle 24 ore. Anche praticare un’attività fisica regolarmente è un toccasana per preservare la salute della prostata e più in generale anche la fertilità maschile”. 

 

Per sensibilizzare gli uomini a porre più attenzione al proprio benessere, AURO e SIUrO collaborano al progetto SAM, la campagna di sensibilizzazione e prevenzione delle patologie maschili promossa da Fondazione Veronesi e a novembre sarà organizzata una giornata di porte aperte in tutti gli ambulatori italiani di Urologia.  

 

“Gli uomini ‐ ha spiegato l'oncologo Umberto Veronesi ‐ non sono attenti alla propria salute: di solito è la moglie, la sorella o la figlia ad occuparsene per loro. L'uomo è restio a fare prevenzione, va dal medico solo se ha un disturbo importante: rimuove il problema, finge che non ci sia. Sappiamo che in Italia meno del 5% dei ragazzi sotto i 20 anni ha fatto una visita dall'urologo, mentre più del 40% delle loro coetanee è stata almeno una volta dal ginecologo. Le donne hanno capito per prime che scoprire una malattia in fase precoce può fare la differenza».

 

Il meglio di oggi su Sky Sport

Basket: Trento - Milano  (diretta)

Basket: Trento - Milano (diretta)

Sky Sport 2 HD

h 20:40
Frosinone - Carpi  (diretta)

Frosinone - Carpi (diretta)

Sky Calcio 1 HD

h 20:00
F1 Gara: GP Monaco

F1 Gara: GP Monaco

Sky Sport F1 HD

h 15:00
L'uomo della Domenica: Totti

L'uomo della Domenica: Totti

Sky Sport Mix HD

h 15:30
Storie di GP

Storie di GP

Sky Sport MotoGP HD

h 16:00
I Signori del Tennis: Wawrinka

I Signori del Tennis: Wawrinka

Sky Sport 2 HD

h 16:00
MotorSport

MotorSport

Sky Sport Plus HD

h 16:30

Vedi tutta la programmazione nella Guida tv

Tutti i siti Sky