Caricamento in corso...
15 settembre 2015

Fumo, anche Milano lancia la sfida contro le bionde

print-icon
wal

Getty Images

Una sigaretta gigante installata a piazza Cadorna accoglierà i passanti per tutto il weekend per la campagna “Esci dal tunnel. Non bruciarti il futuro”. All’interno dello stand ci si potrà confrontare con oncologici e pneumologici, oltre ad effettuare un test della spirometria

Una sigaretta gigante accoglierà cittadini e turisti per tutto il weekend in piazza Cadorna a Milano. Il motivo? Dopo il successo di Torino e Bari, “Esci dal tunnel. Non bruciarti il futuro”, il tour nazionale di sensibilizzazione sul tumore al polmone organizzato da WALCE (Women Against Lung Cancer in Europe) approda nel capoluogo lombardo con numerose attività. 

 

“Un mozzicone enorme non può passare inosservato. Come non passano inosservati i dati che abbiamo sui danni provocati dal fumo – spiega la prof.ssa Silvia Novello, presidente WALCE Onlus e docente nel Dipartimento di Oncologia presso l’Università di Torino – Molte persone, soprattutto i più giovani, ignorano che durante la combustione, una sigaretta sprigiona più di 4000 sostanze nocive non solo per chi ha il vizio, ma anche per chi inala involontariamente il fumo. Il fumo è la principale causa di infezioni e malattie respiratorie anche gravi, e del tumore al polmone, che fa registrare ogni anno 40mila nuove diagnosi. È importante responsabilizzare le persone e aiutarle ad abbandonare questo vizio: non è una missione impossibile, serve solo un pizzico di volontà e i benefici sono numerosi, a qualunque età. I danni dovuti al tabagismo si riducono del 50% a un anno dalla cessazione del vizio e ritornano a livelli normali dopo pochi anni”. 

 

All’interno dello stand, tutti i cittadini si troveranno a percorrere un vero e proprio tunnel in cui potranno confrontarsi con medici oncologi e pneumologici ed effettuare un test della spirometria. Saranno distribuiti gadget e opuscoli informativi. Le attività saranno aperte al pubblico gratuitamente dalle 10 alle 18, fino a domenica.

 

L’iniziativa ha il patrocinio di Regione Lombardia, AIOM (Associazione Italiana di Oncologia Medica), Fondazione Insieme Contro il Cancro, Healthy Foundation, AIPO (Associazione Italiana Pneumologi Ospedalieri), dell’Ordine dei Medici Chirurghi e Odontoiatri della Provincia di Bari, della Società Italiana di Chirurgia Toracica (SICT) e di SaluteDonna, l’associazione di volontari che dal 1994 promuove su tutto il territorio lombardo e in altre regioni la prevenzione dei tumori femminili .

 

 “Fumare conquista sempre di più il gentil sesso – commenta la dott.ssa Annamaria Mancuso, presidente di Salute Donna – Il primo approccio alla sigaretta spesso avviene prima dei 15 anni di età. Siamo molto contenti di sostenere WALCE in questo importante progetto nella lotta contro il fumo. Dobbiamo insistere con campagne educazionali e di informazione, di pari passo con provvedimenti che limitino l’impatto del tabagismo. Le Istituzioni hanno mostrato di recente grande attenzione verso questi problemi, ma è importante che ogni cittadino impari a fare la sua parte”.

 

Il tour proseguirà poi la sua marcia verso Padova per concludersi a Roma il 14 novembre. L’intera campagna è resa possibile grazie al contributo di Lilly, AstraZeneca, Roche, Bristol-Myers-Squibb e Celgene.

 

Tutti i siti Sky