Caricamento in corso...
12 ottobre 2015

“La lotta al cancro non ha età”, un sms solidale per gli anziani

print-icon
anz

Getty Images

Una nuova campagna nazionale punta a sensibilizzare gli over 65 sull’importanza degli screening e di stili di vita sana. Dal 19 al 25 ottobre prende il via una raccolta fondi solidale per aumentare le opportunità di cura e assistenza

Un sms solidale in favore degli anziani per offrire loro opportunità di cura e assistenza migliori e sensibilizzarli sull’importanza di corretti stili di vita. Il tutto in una campagna nazionale articolata in numerose attività: dalla diffusione di opuscoli esclusivamente rivolti agli anziani sugli stili di vita e sugli screening, a progetti per incrementare la partecipazione di questa fascia di popolazione ad attività sportive e ricreative ed incentivarne il benessere psico-fisico, prevenendo la lotta all’alcolismo e al tabagismo, conseguenze della solitudine che sempre più spesso colpisce questi cittadini. 

 

Questi gli obiettivi de “La lotta al cancro non ha età”: il progetto promosso da Fondazione Insieme Contro il Cancro, presentato oggi in un convegno al Senato, con la partecipazione del presidente RAI, Monica Maggioni e di testimonial d’eccezione del mondo dello spettacolo e dello sport. Dal 19 al 25 ottobre sarà attivata una raccolta fondi solidale: tutti i cittadini potranno donare 2 euro da sms o con una chiamata solidale da rete fissa al numero 45503 e sostenere la campagna.

 

“Ogni giorno, nel nostro Paese, 1000 persone si ammalano di tumore. La metà di questi pazienti ha superato i 70 anni di età. Si tratta molto spesso di anziani soli, che arrivano alla diagnosi troppo tardi al punto da rendere difficile l’accesso alle cure migliori e meno della metà riceve consigli su stili di vita corretti – spiega il prof. Francesco Cognetti, presidente della Fondazione Insieme contro il Cancro – Con questo progetto vogliamo diffondere una cultura dell’assistenza oncologica nuova, che abbia al centro anche le esigenze dell’anziano. L’aspettativa di vita nel nostro Paese si è notevolmente alzata nell’ultimo ventennio: oggi un settantenne ha ancora 18 anni (se uomo) e 21 anni (se donna) davanti a sé. Ecco perché diventa fondamentale correggere il proprio stile di vita e sottoporsi a regolari controlli medici e di screening: anche in età avanzata, una diagnosi precoce può fare la differenza”. 

 

“Negli anziani il rischio oncologico è 40 volte più alto rispetto alle persone di 20-40 anni e 4 volte maggiore rispetto a quelle di 45-65 anni – sottolinea il prof. Roberto Bernabei, Direttore del Dipartimento di Geriatria Neuroscienze ed Ortopedia del Policlinico A. Gemelli Roma  – Si tratta di numeri che devono far riflettere. Molte forme di cancro possono essere evitate attraverso la conduzione di stili di vita sani. È, infatti, provato come anche nelle terza età mutare i propri stili di vita comporti benefici per l’intero organismo”.

 

“I malati oncologici anziani, inoltre, a causa delle condizioni aggravate dalle conseguenze invalidanti del cancro e delle relative terapie, necessitano frequentemente e per diversi anni di cure e assistenza quotidiane, extraospedaliere, spesso a carico del nucleo familiare – aggiunge l’avv. Elisabetta Iannelli, Segretario della Fondazione Insieme contro il Cancro -  L’attenzione da parte delle Istituzioni verso questi cittadini deve andare oltre gli aspetti sanitari per favorire l’accesso ai servizi socio-assistenziali presenti sul territorio, favorendo il ricorso all’assistenza domiciliare e alle forme di sostegno fornite dal volontariato e dal no profit”.

 

La campagna vuole anche porre all’attenzione di clinici e istituzioni l’importanza di coinvolgere gli anziani nei programmi di screening e nelle sperimentazioni cliniche dei trattamenti innovativi. “La lotta al cancro non ha età – conclude Cognetti – è una campagna che mira a migliorare non solo la qualità di vita e le opportunità di cura degli anziani di oggi, ma rappresenta una forma di investimento e tutela della salute di tutti i cittadini, che saranno anziani domani”.

 

Tutti i siti Sky