Caricamento in corso...
12 ottobre 2015

Donne al top con una tavola ricca di minerali e antiossidanti

print-icon
ver

Getty Images

Durante la menopausa cambia profondamente il metabolismo. Dalle verdure alla frutta fresca, passando per i legumi, il pesce azzurro e i latticini, ecco quali sono gli alimenti da preferire per bilanciare al meglio la propria dieta

Il benessere femminile passa anche dalla tavola. Una dieta bilanciata deve soddisfare il fabbisogno giornaliero dei nutrienti e microelementi necessari per la salute. Tanto più durante la menopausa, quando il metabolismo della donna cambia, ed è indispensabile rispondere alle nuove esigenze del fisico attraverso una giusta alimentazione. 

 

“Durante la menopausa, l’organismo della donna subisce lenti e progressivi cambiamenti: - spiega il prof. Paolo Scollo, presidente nazionale della Società Italiana di Ginecologia  e Ostetricia che promuove la campagna di sensibilizzazione sul tema “Menopausa Menomale” per sostenere le donne durante questa fase della vita – Durante l’età fertile gli estrogeni svolgono funzioni vasodilatatorie, endotelio-protettive (salvaguardano il rivestimento interno dei vasi), controllano la pressione, il flusso sanguigno e intervengono sia sul profilo lipidico che su quello glicemico. Con la menopausa, questi meccanismi protettivi cessano progressivamente. Ecco perché è fondamentale curare la propria alimentazione”. Il modo più semplice per garantire al proprio corpo le sostanze adeguate è variare il più possibile i cibi in tavola.

 

 Ecco qualche consiglio:

 

- Aumentate il consumo di frutta fresca, verdure e ortaggi, ricche di fibre, vitamine e antiossidanti;

 

- Privilegiate il pesce azzurro e le carni magre: il primo è ricco di omega 3, che riduce il rischio di malattie cardiovascolari; le seconde (pollo e tacchino, coniglio) contengono meno grassi rispetto alle carni rosse;

 

- Consumate i legumi, fonte importante di proteine vegetali (lenticchie, fave, ceci, fagioli ecc.);

 

- Limitate il consumo di insaccati (salame, mortadella, wurstel, salsicce) e preferite i salumi magri (prosciutto crudo, bresaola, speck);

 

- Optate per i formaggi freschi a basso contenuto di grassi (ad esempio la ricotta), da considerare sostitutivi della carne o del pesce. Evitate di consumarli a fine pasto;

 

- Utilizzate oli vegetali, in particolare l’extra vergine di oliva, evitando i grassi da condimento di origine animale (burro, lardo, panna, strutto);

 

- Non dimenticate i cereali (pane, pasta, riso ecc.), meglio se integrali, ricchi di carboidrati e fonte indispensabile di energia;

 

- Limitare l’utilizzo del sale, che aumenta la pressione arteriosa, sostituendolo con erbe aromatiche e spezie;

 

- Non dimenticare latte e derivati, che forniscono calcio in forma facilmente assorbibile dall’organismo;

 

- Riducete il consumo di dolci, ricchi di grassi e zuccheri;

 

- Controllate il consumo di bevande alcoliche: consumate non più di 1 bicchiere di vino al giorno (solo durante i pasti).

 

Se l’alimentazione non è sufficiente per colmare eventuali carenze alimentari e alleviare i disturbi tipici della menopausa (spossatezza, irritabilità, vampate di calore), in commercio esistono diverse soluzioni di integratori di vitamine e sali minerali, per arricchire la dieta di nutrienti come vitamina D, calcio e polifenoli. Se vuoi sapere come affrontare alla grande questa fase delle vita femminile vai suwww.menopausamenomale.org, il sito dedicato al nuovo progetto nazionale della SIGO. Qui è possibile trovare tanti informazioni utili e certificate per tutte le donne over 50 e potrai partecipare al sondaggio. 

 

Tutti i siti Sky