Caricamento in corso...
22 ottobre 2015

“Un Calcio al fumo” insieme a genitori, pediatri e campioni dello sport

print-icon
dai

Tappa a Torino per la campagna contro il tabagismo. L’Auditorium Lingotto di Torino ospita un mini torneo di calcio, con campetti di gioco con birilli a forma di sigaretta pronti a ospitare oltre 250 bambini tra 6 e 12 anni. Tra i testimonal anche i giocatori del Torino Calcio e della Juventus

Birilli a forma di sigaretta e un pallone per buttarli giù con un rigorista d’eccezione, Massimiliano Allegri. Un’area con più campi di gioco per ospitare oltre 250 bambini dai 6 ai 12 anni. Non solo. Un test della spirometria gratuito per i piccoli, ma anche per genitori e insegnanti. Un concorso a premi per le scuole, gadget e opuscoli informativi. 

 

Sono solo alcune delle attività previste dalla campagna “Dai un Calcio al Fumo” promossa dalla Società Italiana per le Malattie Respiratorie Infantili in occasione della cerimonia di chiusura del XIX Congresso della società scientifica presieduta dal dott. Renato Cutrera. Scopo? Prevenire l’abitudine tabagica nei più piccoli e responsabilizzare insegnanti e genitori ad abbandonare il fumo. 

 

L’iniziativa, che gode del patrocinio di Regione Piemonte, della Città di Torino e del CONI, è realizzata da SIMRI con la collaborazione dell’associazione per la promozione di stili di vita sani Healthy Foundation, dell’associazione dei pazienti WALCE (Women Against Lung Cancer in Europe) e dell’Osservatorio nazionale sul Fumo, l’Alcol e la Droga (OSSFAD). 

 

In Italia il vizio è un’abitudine quotidiana per l’1% degli 11enni, l’8% dei 13enni e circa il 40% dei 15enni e circa un bambino su due sotto i dieci anni è esposto ai danni del fumo passivo. “La campagna coinvolge gli istituti scolastici, con laboratori didattici e incontri in alcune scuole – sottolinea Cutrera – Organizzeremo all’interno dell’Auditorium Lingotto di Torino, un mini torneo di calcio, con campetti di gioco e porte con birilli a forma di sigaretta. L’idea è spingere soprattutto i bambini a comprendere la pericolosità del fumo, a consideralo un nemico, che si può abbattere dando un calcio al pallone, con coscienza e forza di volontà”. 

 

A scendere in campo con gli alunni, anche i giocatori del Torino Calcio e della Juventus, con il loro tecnico, testimonial della campagna. La sua presenza ed esperienza di vita diverrà un modello di riferimento per i più piccoli. Così potremo lanciare un messaggio chiave: Diamo tutti insieme un Calcio al Fumo”. Diverse le tematiche che saranno affrontate nel corso nel congresso che coinvolgerà pneumologi, medici pediatri e specialisti. “Parleremo dei danni del fumo inalato dai bambini e dai giovanissimi, spesso in forma passiva, che possono risolversi semplicemente educando i genitori ad abbandonare la sigaretta, prima quindi che diventino irreversibili e si manifestino nell’adulto sottoforma di malattie respiratorie croniche e sottolineeremo l’importanza della vaccinazioni, un presidio sanitario importante e necessario, per tutelare la salute del bambino e del futuro adulto” –  conclude il presidente SIMRI.

 

Tutti i siti Sky