Caricamento in corso...
17 novembre 2015

Pallanuoto, “un tuffo per la salute, una parata contro le malattie”

print-icon
pal

Wikimedia

Al via una nuova campagna di sensibilizzazione insieme ai campioni dell’AN Brescia Pallanuoto. Un progetto per diffondere la cultura degli sport acquatici anche nel nostro paese, ancora fanalino di coda in Europa per l’attività fisica svolta dai giovani

 

La pallanuoto è uno delle discipline acquatiche di squadra più impegnative e tra gol, palombelle e passaggi appassiona migliaia di italiani che giocano e amano seguire ogni settimana match e sfide della loro squadra del cuore lungo tutto lo Stivale. Il tifo è una cosa stupenda, ma sarebbe opportuno non limitarsi soltanto a quello e scendere ogni tanto in campo, anzi tuffarsi in piscina per darsi una mossa! Gli sport in acqua, infatti, sono un vero e propri alleato della nostra salute. Lo diciamo da un po’, ma ora alcuni ricercatori statunitensi hanno individuato gli 8 benefici di questa attività: 

 

1) È  un esercizio aerobico indicato per persone di qualunque età.

 

2) Aumenta la flessibilità corporea senza stressare le articolazioni.

 

3) Potenzia la capacità polmonare e riduce i sintomi dell'asma.

 

4) Riduce il rischio di ammalarsi di diabete e aumenta il controllo glicemico nei diabetici.

 

5) Aiuta la salute mentale, allevia i sintomi dell'ansia e della depressione.

 

6) Fa dimagrire: fino a 500 calorie bruciate in un'ora di vasche. E può essere fatto tutti i giorni.

 

7) Fa bene a mamma e feto, aumenta la circolazione del sangue e quindi il flusso di sangue all'utero. 

 

“Muoversi quotidianamente produce effetti positivi sulla salute fisica e psichica della persona, come dimostrano innumerevoli studi scientifici che ne confermano i benefici per moltissime malattie diverse tra loro - sottolinea il prof. Sergio Pecorelli, fondatore di Healthy Foundation e Rettore dell’Università di Brescia Health&Wealth – Gli sport in acqua, in particolare, sono consigliati fin dalle prime settimane di vita, il neonato ha passato 9 mesi nella pancia della mamma ed è quindi abituato a muoversi in un ambiente liquido. L’attività sportiva agonistica è invece indicata a partire dagli 8 anni. Nuotare consente di sviluppare un fisico armonioso e favorisce la coordinazione, può aiutare inoltre a correggere deviazioni della colonna vertebrale e sovraccarichi articolari. È fortemente propedeutico allo sviluppo cognitivo e relazionale”. 

 

L’Italia, però, è fanalino di coda in Europa per numero di ore di attività sportiva praticata a scuola. Con gravi conseguenze: deteniamo il record UE di bambini e adolescenti in sovrappeso (36%) e obesi (10-15%) e secondo gli ultimi dati ISTAT 4 italiani su dieci non sanno nuotare. Per promuovere l’attività fisica ed educare i più giovani allo sport e a sani stili di vita, Healthy Foundation con i campioni dell’AN Brescia Pallanuoto promuovono il progetto “Un tuffo per la salute, una parata contro le malattie”. Nelle prossime settimane gli appassionati di pallanuoto e i giovani atleti dell’AN Brescia Pallanuoto saranno coinvolti in lezioni speciali tenute da medici specializzandi e dai loro beniamini della pallanuoto. Il primo appuntamento della campagna si svolgerà venerdì 20 novembre presso il Centro Natatorio di Mompiano a Brescia.

 

Tutti i siti Sky